La sonda Cassini della NASA, in orbita intorno a Saturno, ha scattato in due settimane due foto STORICHE che rimarranno nella storia dell’esplorazione spaziale.

Fonte: Nasa

 “Da questo distante e vantaggioso punto di vista, la Terra può non sembrare di particolare interesse. Ma per noi, è diverso. Guardate ancora quel puntino. È qui. È casa. È noi…”

 

Carl Sagan-

La prima foto è stata scattata dalla sonda Cassini il 12 aprile 2017 e ritrae la Terra attraverso gli anelli A ed F di Saturno nel momento in cui il Sole era coperto proprio dal disco di Saturno. La foto è stata scattata da una distanza di 1,4 miliardi di chilometri dalla Terra.

Il nostro pianeta in questa foto appare esattamente come noi vediamo tutti gli altri pianeti del nostro sistema solare, ovvero come un piccolo puntino luminoso, appena più luminoso delle altre miliardi di stelle a noi visibili. La luminosità della Terra è dovuta al riflesso dei raggi solari.

“…La Terra è un piccolissimo palco in una vasta arena cosmica…”

-Carl Sagan-

Al momento dello scatto in primo piano, seppur pressoché impossibile da distinguere, c’era l’Oceano Atlantico meridionale.

FONTE: Nasa

Accanto alla Terra è possibile osservare un puntino luminoso decisamente più piccolo : si tratta della Luna.

Mai stati così vicini a Saturno

La sonda Cassini adesso sta esplorando lo spazio tra Saturno e i suoi anelli più interni.

Dal 26 aprile 2017, la sonda Cassini sta trasmettendo sulla Terra immagini ad alta risoluzione, e ci sta già regalando nuove e affascinati foto come le prime immagini ravvicinate dell’atmosfera di Saturno e della fascia più interna degli anelli.

Nessuna nave spaziale è mai stata così vicina a Saturno”, ha dichiarato Earl Maize, responsabile del progetto Cassini e ricercatore al Jet Propulsion Laboraory della Nasa in California. “Potevamo fare affidamento solo su delle previsioni, basate sulla nostra esperienza con gli altri anelli di Saturno, di ciò che avremmo trovato tra gli anelli e Saturno. Sono lieto di segnalare che Cassini ha volato attraverso il divario proprio come avevamo pianificato ed è uscita dall’altro lato in ottima forma”.

Cassini si è posizionata a 3mila chilometri sopra le nuvole dell’atmosfera di Saturno, dopo aver attraversato il piano degli anelli alla velocità di 124 mila Km/h, mentre il bordo dell’anello più interno scorreva a soli 300 km di distanza dalla sonda.

La Nasa come misura precauzionale, ha fatto usare alla sonda la sua antenna come scudo, orientandola in direzione dell’anello, da cui potevano provenire eventuali particelle.

Giant Hurricane

Quelle che la sonda della Nasa sta trasmettendo sono le immagini più ravvicinate finora realizzate dell’atmosfera di Saturno. L’Atmosfera di Saturno è composta prevalentemente di Idrogeno.

La foto ritrae una tempesta, con un estensione di circa 2mila chilometri, che alla Nasa hanno soprannominato Giant Hurricane, gigantesco uragano, e che si trova sopra il polo nord di Saturno.

Domani 2 Maggio 2017 Cassini procederà al secondo tuffo tra gli anelli, speriamo nel suo successo e in altre affascinanti foto.

“…Non c’è forse migliore dimostrazione della follia delle vanità umane che questa distante immagine del nostro minuscolo mondo. Per me, sottolinea la nostra responsabilità di occuparci più gentilmente l’uno dell’altro, e di preservare e proteggere il pallido punto blu, l’unica casa che abbiamo mai conosciuto.”

-Carl Sagan-

YouTube: Presentazione canale The Marsican Bear

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here