Assassinato in Tanzania Wayne Lotter, ritenuto il simbolo della lotta ai bracconieri di elefanti, ha dedicato la propria vita alla difesa della fauna africana.

Wayne Lotter, membro fondatore della ONG di conservazione PAMS. Fotografia: Krissie Clark / PAMS Foundation

Wayne Lotter il co-fondatore  e presidente della Fondazione Pams, una ONG per la conservazione e la protezione della fauna selvatica,  che aveva ricevuto numerose minacce di morte, è stato assassinato a colpi di pistola in Tanzania.

L’agguato

Wayne Lotter, 51 anni, è stato ucciso mercoledì 16 Agosto in tarda serata nel distretto Masaki della città di Dar es Salaam, Africa Orientale. Il conservatore della fauna selvatica stava viaggiando dall’aeroporto al suo hotel quando il suo taxi è stato fermato da un altro veicolo con due uomini a bordo, uno dei due ha aperto la portiera del taxi e ha fatto fuoco, uccidendo Lotter.

Un veicolo percorre la scena che segnala il punto in cui il conservatore Wayne Lotter, 51 anni, è stato ucciso a Dar es Salaam il 16 agosto. (Daniel Hayduk / AFP / Getty Images)

La Fondazione PAMS

La Fondazione PAMS ha finanziato e sostenuto l’unità di investigazione criminale nazionale e transnazionale (NTSCIU) anti-uccisione della Tanzania, responsabile degli arresti dei maggiori trafficanti di avorio, tra cui Yang Feng Glan, la cosiddetta “Regina d’Avorio” e molti altri famigerati bracconieri di elefanti. Dal 2012, l’unità ha arrestato più di 2.000 bracconieri e trafficanti d’avorio con un tasso di condanna dell’80%. Il NTSCIU è stato recentemente presentato nel documentario Netflix The Ivory Game. In un’intervista precedente, Lotter ha detto che il suo lavoro ha contribuito a ridurre i tassi di salvezza in Tanzania di almeno il 50%.

Wayne Lotter con il primatologo Jane Goodall (centro) e co-fondatore PAMS Krissie Clark. Fotografia: Krissie Clark / PAMS Foundation

Situazione degli elefanti

Gli ultimi dati del censimento di elefanti suggeriscono che le popolazioni di elefanti sono diminuite del 30% in Africa tra il 2007 e il 2014. La Tanzania ha sperimentato uno dei maggiori crolli nei numeri di elefanti, dove il censimento ha registrato una diminuzione del 60% della popolazione.

Molti elefanti sono ancora uccisi per le loro zanne e il signor Lotter è stato dedicato a fermare questo terribile commercio di bracioli Credito: PAMS Foundation

Lotter raramente ha assunto il merito per il successo di PAMS nel contribuire a ridurre i tassi di salvezza in Tanzania ed ha sempre accreditato tale successo al lavoro delle comunità e delle agenzie con cui ha lavorato.

La sua eredità continuerà

Lotter era una grande figura nella comunità internazionale di conservazione, è stato Vice Presidente della Federazione Internazionale dei Ranger. La notizia della sua morte ha spedito la comunità in lutto. “Wayne era uno dei conservatori più importanti e più impegnati in Africa. Ha avuto più di due decenni di esperienza nella gestione e nella conservazione della fauna selvatica, e può essere accreditato come forza trainante della fine del massacro senza scrupoli degli elefanti della Tanzania “, ha dichiarato Azzedine Downes, amministratore delegato del Fondo internazionale per il benessere degli animali (IFAW).

Wayne Lotter con i suoi colleghi al PAMS. Fotografia: Krissie Clark / PAMS Foundation

“Wayne ha dedicato la sua vita alla fauna selvatica dell’Africa. Ha curato profondamente le persone e gli animali che popolano questo mondo “, ha dichiarato la squadra PAMS Foundation. “Il fascino di Wayne, la brillantezza e l’eccentrico senso dell’umorismo gli hanno dato la capacità unica di farsi circondare da persone sempre allegre e con il sorriso. Muore coraggiosamente combattendo per la causa di cui era più appassionato.

Amani Ngusaru, direttore di WWF Tanzania ha dichiarato:
“La morte di Wayne deve servire da stimolo per un importante passo in avanti nella lotta contro il bracconaggio in Tanzania. La Fondazione PAMS ha aiutato a formare migliaia di scout e ha sostenuto campagne di comunicazione per il lavoro di conservazione degli elefanti nell’area della riserva di  Selous, in collaborazione con il WWF. Lotter ha sviluppato un “Approccio basato sull’intelligenza” nell’antibracconaggio, che è si è dimostrato molto valido nei confronti dei bracconieri  e del traffico di fauna selvatica in Tanzania. Lotter sarà ricordato per la sua dedizione e la sua passione per la conservazione della fauna selvatica in Africa”.

“Wayne lascia la moglie Inge, le figlie Cara Jayne e Tamsin, e i genitori Vera e Charles Lotter. La sua eredità continuerà nel nostro lavoro “.◊

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here