Agosto 2017 , è il stato il secondo più caldo nei 137 anni di registrazione moderna.

Una mappa globale dell’anomalia di agosto 2017 LOTI (indice di temperatura su terra oceano), rispetto alla media di agosto 1951-1980. La parte dell’antartide è grigio perché i dati di alcune stazioni non erano ancora disponibili al momento del posting

Secondo un’analisi mensile delle temperature globali da parte degli scienziati dell’Istituto Goddard per gli studi spaziali (GISS) di New York, l’agosto del 2017 è stato il secondo agosto più caldo in 137 anni di moderna registrazione,

Il valore misurato è coerente con il trend delle temperature medie globali osservate negli ultimi decenni. Il mese scorso è stato di +0.85 gradi Celsius più caldo della temperatura media di agosto 1951-1980.

Le anomalie della temperatura mensile di GISTEMP sovrapposte ad un ciclo stagionale medio di anni 1980-2015.

L’Agosto più caldo

Agosto 2017 fortunatamente non è stato in grado di superare l’agosto 2016, che è stato colpito dal El Niño ed è stato di 0,99 gradi Celsius più caldo del normale. Tuttavia, l’agosto 2017 era circa +0.2 gradi più caldo di quello di agosto 1998, che ha visto l’ultimo grande evento El Niño nel 1997-1998.

El Niño

Se non avete avuto modo di leggere nei nostri articoli precedenti, lo ribadiamo in poche righe: l’evento climatico El Niño può far salire la temperatura media globale di 0,2 gradi centigradi.

Da dove provengono questi dati

L’analisi mensile del team GISS è stata raccolta da dati pubblicamente disponibili da circa 6.300 stazioni meteorologiche in tutto il mondo, strumenti basati su navi e boe che misurano la temperatura della superficie marina e le stazioni di ricerca antartiche.

Il moderno record di temperatura globale comincia intorno al 1880 perché le osservazioni precedenti non coprivano abbastanza il pianeta. Le analisi mensili vengono talvolta aggiornate quando i dati aggiuntivi diventano disponibili e i risultati sono soggetti a modifiche.

Il mese di Agosto 2017 in Italia

In Italia il mese di agosto 2017 è risultando essere il terzo agosto più caldo dal 1800 ad oggi.

Michele Brunetticlimatologo dell’Isac-Cnr, ha affermato: “Il mese di agosto si è chiuso, per l’Italia, con un’anomalia di +2.53°C sopra alla media del periodo di riferimento 1971-2000, risultando il terzo agosto più caldo dal 1800 ad oggi (più caldi furono solo l’agosto del 2012 e del 2003, con anomalie di +2.56°C e +3.86°C rispettivamente)“.
“Il 4 agosto è stato il giorno più caldo degli ultimi 60 anni per molte città italiane (per esempio a Bologna, Forlì, Ferrara, Trieste, Perugia, Pescara e Alghero tra le stazioni a nostra disposizione)“. “Il caldo dell’ultimo mese, assieme alle temperature eccezionalmente alte del mese di giugno (il secondo più caldo di sempre con un’anomalia di +3.22°C) e a un luglio non eccezionale ma comunque tra i 10 più caldi di sempre, hanno portato l’estate 2017 ad essere seconda solo a quella eccezionalmente torrida del 2003 (anomalia di +2.48°C quella di quest’anno contro +3.76°C dell’estate 2003)“.

Il 2017 Italiano per adesso risulta l’anno più caldo ma deve ancora finire: se consideriamo la media parziale delle temperature di quest’anno rispetto alle medie degli altri anni, sui 12 mesi, risulta il più caldo di sempre, aspettando la fine dell’autunno per un bilancio definitivo“.

Estate 2017 caratterizzata anche dalla siccità

L’estate 2017 non verrà ricordata solo per il caldo, ma anche e soprattutto per i gravi problemi di siccità. Il mese di agosto ha registrato pochissime precipitazioni sull’intero territorio nazionale, facendo segnare un -82% rispetto alla piovosità media di questo mese sul periodo di riferimento 1971-2000, risultando il quarto tra i più secchi dal 1800 e facendo chiudere la stagione estiva con un deficit di precipitazione pari a -41% rispetto alla media, la quarta estate più secca di sempre“. “Le scarse precipitazioni estive non hanno fatto altro che peggiorare una condizione di siccità già molto grave alla chiusura della stagione primaverile che, con un deficit di quasi il 50% rispetto alle precipitazioni medie primaverili, è risultata la terza più secca di sempre. A parte le importanti precipitazioni che hanno caratterizzato il centro-sud nel mese di febbraio, è da dicembre 2016 che le precipitazioni risultano sotto media sull’intero territorio nazionale, tanto che, se consideriamo le precipitazioni cumulate sulle ultime tre stagioni (i 9 mesi da dicembre 2016 ad agosto 2017), siamo di fronte a un deficit di precipitazioni di quasi il 40%, senza grosse differenze tra nord e sud e, se le confrontiamo con le medesime tre stagioni dal 1800 ad oggi, quelli di quest’anno risultano i 9 mesi più secchi di sempre“ ha affermato Brunetti.

I dati non mentono, ogni anno le cose peggiorano, le temperature medie aumentato e le ondate di caldo straordinarie stanno diventando ordinarie. I cambiamenti climatici sono una bufala? ok non aprite gli occhi sui cambiamenti climatici, ma non potete negare il caldo eccezionale che avete provato questa estate.◊

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here