Il Dipartimento della dogana, dell’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur (Malesia), ha recentemente sequestrato ben 337 kg di “scaglie” di Pangolino, per un valore di oltre 1 milione di dollari.

Le autorità malesi hanno sequestrato 337 kg di bilance pangolino. Foto di TRAFFIC.

lo scorso 16 e 17 Novembre i funzionari della dogana malese hanno sequestrato 337 chilogrammi di scaglie di Pangolino, dal centro di posta e corriere, dell’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur (KLIA).

La scoperta

Il carico di 337 kg è stato sequestrato al KLIA Mail and Courier Centre, dove era stipato in 13 box dichiarati come abbigliamento per bambini. Il primo sequestro è avvenuto il 16 novembre e riguardava due scatole da Sabah e tre da Sarawak, stati malesi situati nell’isola del Borneo, mentre il sequestro del 17 novembre coinvolge due scatole da Sabah e sei da Sarawak.

Dove erano destinati

Il carico era stato spedito dagli stati malesi di Sarawak e Sabah, in 13 scatole diverse, e destinati ad Hong Kong, ha detto il direttore della dogana (KLIA) Abdul Wahabi Abdullah in una conferenza stampa.

“Abbiamo identificato le persone che hanno spedito i pacchi da Sabah e Sarawak e ora sono in corso le indagini per individuare altre persone coinvolte”, ha detto Abdul Wahabi alla stampa.

Valore sul mercato nero

Le spedizioni, sono state valutate per un valore superiore a quattro milioni di Ringgit malesi (quasi $ 1 milione), secondo i media locali.

Confiscati 15.000 chilogrammi negli ultimi sette mesi

Con questo ultimo sequestro, i funzionari della dogana malese hanno confiscato un totale di 15.000 chilogrammi di scaglie di pangolino negli ultimi sette mesi, secondo TRAFFIC, la rete di monitoraggio del commercio di animali selvatici. Le autorità hanno confiscato un record di 8.000 chilogrammi di scaglie di pangolino a luglio e  oltre 5.000 chilogrammi di scaglie in agosto. All’inizio di novembre, i funzionari hanno sequestrato 140 pangolini vivi contrabbandati in Cina.

Da dove provengono i Pangolini

Il caso attuale offre indizi anche sui precedenti sequestri di pangolino, e le autorità dovrebbero presto arrestare i responsabili, ha detto Abdul Wahabi. Tuttavia, l’origine delle scaglie è ancora sconosciuta e le spedizioni sequestrate saranno inviate al Dipartimento di Wildlife and National Parks per una determinazione ulteriore.

La dimensione delle scale nei sequestri variava considerevolmente. Foto di TRAFFIC.

Questa è anche la prima volta che le scaglie di pangolino vengono confiscate dal centro di posta e corriere di KLIA, ha detto TRAFFIC.

“Questo caso ha svelato quanto possa essere complessa e diversificata una rete di contrabbando”, ha detto in una dichiarazione Kanitha Krishnasamy, direttore regionale ad interim per TRAFFIC nel Sud-Est asiatico . “I servizi di logistica e di corriere devono rendersi conto che non sono esenti dall’essere sfruttati dai trafficanti e devono intensificare e migliorare il monitoraggio di ciò che stanno trasportando”.

Pericolo critico di estinzione

L’anno scorso tutte e otto le specie di pangolino erano  elencate nell’appendice I della Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES), che vieta il loro commercio globale. Ma il valore di mercato del pangolino rimane alto in Cina e Vietnam, e i bracconieri continuano a cacciarli in gran numero.◊

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here