In Cina è stata realizzata un torre di purificazione che grazie alle sue dimensioni si è presa immediatamente il titolo di “il più grande depuratore d’aria al mondo”.

L’inquinamento atmosferico è un grosso problema in molte grandi città del mondo, ed in Cina è talmente grave che nel  gennaio 2017, il paese è stato costretto ad emette un allarme rosso per la presenza nell’atmosfera di concentrazioni di polveri sottili, PM 2.5 , decine di volte superiori alla media. Sono state registrate  concentrazioni di PM 2,5 pari a 500 microgrammi per metro cubo, la soglia di rischio è 25 microgrammi.

Per aiutare a risolvere questo problema, la Cina ha costruito il più grande depuratore d’aria del mondo a Xi’an, nella provincia dello Shaanxi.

La torre di purificazione

Iniziata nel 2015 la realizzazione del depuratore “Smog tower”, ideato dai ricercatori dell’Istituto per l’ambiente della Terra presso l’Accademia delle Scienze cinese, ha visto la fine della costruzione nel maggio 2016, presso il distretto di Chang’an, Xi’an capitale provinciale della provincia dello Shaanxi nel nord-ovest della Cina.

La torre circolare alta 100 metri, insieme alle relative strutture complementari occupa un’area di 2.580 metri quadrati. Alla base della torre, ci sono diverse serre necessarie a favorire il movimento convettivo dell’aria all’interno della torre. Le serre coprono un’area grande circa la metà di un campo da calcio.

La torre è ancora in fase di sperimentazione da parte dei ricercatori dell’Istituto di Ambiente della Terra presso l’Accademia delle Scienze cinese.

Funzionamento

L’aria viene aspirata nelle serre e riscaldata dall’energia solare. L’aria riscaldata sale attraverso la torre, dove passando attraverso vari strati di filtri viene ripulita dalle polveri sottili prima di essere ri distribuita nell’ambiente.

L’energia elettrica viene utilizzata soltanto per aspirare l’aria inizialmente all’interno delle serre, il resto del funzionamento della serra è affidato all’energia solare e alla semplice fisica.

“Richiede a malapena energia elettrica durante le ore diurne”, spiega il capo della ricerca, Cao Junji, aggiungendo “L’idea ha funzionato molto bene durante il test.”

La città di Xian che basa il riscaldamento in inverno sul carbone industriale, si trova con dell’elevato inquinamento durante i mesi più freddi, e quindi il funzionamento della torre in quei mesi è fondamentale per ridurre lo smog.

Gli operatori della torre affermano che, il sistema funziona egregiamente anche nei mesi freddi in quanto i rivestimenti delle serre consentono al vetro di assorbire la radiazione solare con un elevata efficienza.

I dati preliminari

Il team di ricerca di Cao ha installato oltre una dozzina di stazioni di monitoraggio dell’inquinamento intorno all’area della torre per monitorare l’impatto che ha sulla qualità dell’aria della città.

Il capo della ricerca, Cao Junji, sostiene che la città ha visto un miglioramento della qualità dell’aria su un’area di 10 chilometri quadrati negli ultimi mesi, con la torre che produce, dal suo avvio, 10 milioni di metri cubi di aria pulita al giorno. Cao ha aggiunto che nei giorni gravemente inquinati la torre è stata in grado di ridurre lo smog a livelli moderati.

I rapporti dell’Istituto per l’ambiente terrestre dell’Accademia delle scienze cinese hanno affermato che il sistema di pulizia é in grado di ridurre del 15 per cento la presenza di PM 2,5  nell’aria.

Cao sottolinea che i risultati sono solo iniziali mentre ulteriori dettagli saranno pubblicati in primavera. Anche una valutazione scientifica completa dell’efficacia della torre è imminente. Nondimeno, ciò che è noto è promettente.

In futuro

Cao dice che questa torre sperimentale di Xian è una versione ridotta di una torre smog molto più grande che il team spera di costruire in molte altre città in Cina. Una torre a grandezza naturale si estenderebbe per  500 m nel cielo, con un diametro di 200 m, secondo una domanda di brevetto depositata nel 2014. Le serre annesse, utilizzate per riscaldare l’aria, coprirebbero un’area di 30 chilometri quadrati e Cao spera che questo sistema sia abbastanza potente da pulire l’aria di una città di piccole dimensioni.◊

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here