Recensione degli scarponi da trekking Forclaz SH500 Warm della Quechua.

Ad autunno del 2017 ho deciso di comprarmi dei nuovi scarponi da trekking, e la caratteristica principale che dovevano avere era l’impermeabilità e la possibilità di essere usati nella neve. Tutto questo l’ho cercato in uno scarpone non troppo caro, un paio di scarponi per neofiti del trekking invernale sotto la neve, che comunque mi potessero fornire anche qualità, d’altronde le scarpe da trekking sono lo strumento chiave per questa attività. E la mia scelta dopo un po’ di ricerca è caduta sui scarponi da trekking Forclaz SH500 Warm della Quechua.

P.S.

Le nostre recensioni non vogliono essere assolutamente descrizioni tecniche del prodotto, non è né il nostro lavoro né il nostro obiettivo, ma delle semplici descrizioni della nostra personale sensazione nell’utilizzo del prodotto che andiamo a recensire.

Forclaz SH500 Warm

La Quechua dichiara: “Abbiamo ideato la scarpa Forclaz SH500 Warm per accompagnarvi durante le vostre escursioni in montagna con e senza racchette da neve su terreno innevato. È per questo che l’abbiamo ideata calda impermeabile e con un ottima presa. Abbiamo sovrapposto una fodera calda e una schiuma per apportarvi il massimo di calore e di confort. Per garantirvelo effettuiamo test sul campo con un panel di clienti, misuriamo il comfort termico delle nostre scarpe, questa ideazione a più strati e l’aggiunta di una membrana impermeabile e traspirante permette anche durante l’uso di limitare il sudore e quindi di mantenere i piedi all’asciutto e al caldo. La sua impermeabilità è testata anche in laboratorio, resiste a 8.000 flessioni cioè 8 ore di escursione in ambiente umido.”

 

“Equipaggiata con la nostra tecnologia Snow Contact, la scarpa Forclaz 500 Warm è dotata di una suola con dentellatura di 5mm per ridurre il rischio di scivolare in presenza di neve abbondante. La tecnologia Snow Contact è il risultato di un design della dentellatura adatto e della scelta di un materiale specifico per la neve che favoriscono la buona presa. Materiale che resiste a temperature molto fredde che aderisce su terreni umidi più della media. Per assicurarvelo, testiamo la presa in laboratorio su lastre di ghiaccio.”

Pro

Dalla mia esperienza in questi mesi (pochi), utilizzati in montagna anche con neve alta 40cm e temperatura a -9° C, ho potuto fare alcune considerazioni riguardo a questi scarponi.

Buona presa: la suola con le sue creste a forma di Y, ti offre una buona presa su terreni accidentati.

Impermeabile: sono rimasto felicemente sorpreso quando le ho utilizzate in mezzo alla neve fresca, anche dopo due ore di camminata nella neve l’interno delle scarpe è rimasto sempre asciutto.

Traspirabilità: non ho trovato alcun problema con la traspirabilità.

Calore: La soletta e il rivestimento in pile sono veramente comodi e molto caldi. Caratteristica che ne preclude, ovviamente, l’utilizzo in estate.

Contro

L’unica pecca che ho potuto riscontrare con questi scarponi, e quando ho camminato sul pianerottolo di casa lastricato in granito. Questi scarponi su superfici del genere diventano veramente scivolosi.

Informazioni tecniche fornite da quechua

Test d’impermeabilità delle scarpe

Testate in laboratorio e sul terreno, le scarpe certificate ti assicurano impermeabilità e traspirabilità ottimali. Immerse nell’acqua sotto pressione, verifichiamo l’assenza di bolle sulla superficie della scarpa. Vengono poi messe su un braccio meccanico mobile che simula la camminata, immerse per metà in acqua, per verificare che l’interno delle scarpe resti perfettamente asciutto.

3 livelli d’impermeabilità

Durante il test, testiamo 3 livelli d’impermeabilità, cioè 2000 flessioni (circa 4 km), 4000 flessioni (circa 8 km) e 8000 flessioni (circa 16 km). Beninteso, dopo questo test e quindi dopo la vostra escursione, quando il prodotto è asciutto, la scarpa ritrova la sua impermeabilità originaria.

Livello d’impermeabilità della scarpa

Le scarpe 500 Warm sono impermeabili a 8.000 flessioni.

Tecnologia snowcontact

Le suole Snowcontact sono sviluppate partendo da un materiale specifico e design ottimizzato per assicurare un’eccellente aderenza e il massimo della presa qualsiasi sia la natura del terreno sul quale camminerai quest’inverno. Ecco perché le suole Snowcontact sulla neve sono più efficaci di quelle tradizionali.

Test terreno

Le nostre scarpe vengono tutte testate per il comfort di calzata e nell’uso da utilizzatori che rappresentano gli sportivi per cui i prodotti sono ideati, in condizioni d’uso identiche. In particolare, i nostri “Mission Test”, fanno sì che il capo prodotto incontri persone non legate a Quechua, per testare e far evolvere i prodotti.

Misura dell’isolamento termico delle nostre scarpe

Prima, nulla permetteva di sapere con precisione fino a quale temperatura le scarpe vi proteggessero. Ora è possibile: per le scarpe Quechua sono indicate temperature limite d’utilizzo. Sulla base di test di risposta al freddo sul terreno e in laboratorio con un gruppo di clienti, misuriamo la resistenza termica delle scarpe a riposo o in attività. Teniamo conto delle differenze di risposta al freddo tra uomini e donne.

Test laboratorio

Sono effettuati test laboratorio per validare: resistenza occhielli e fettucce, colle, tossicologia, resistenza agli UV, abrasione di suola e accessori della tomaia, invecchiamento accelerato.

COMPOSIZIONE e CONSIGLI forniti da Quechua

Composizione

  • Esterno in: 60% Poliuretano (PU), 40.00% Poliestere (PES)
  • Suola esterna in: 60.00% Gomma – Sintetica, 40.00% Etilene Vinil Acetato (EVA)
  • Rivestimento caldo: 18% Poliuretano (PU), 82.00% Poliestere (PES)
  • Interno in: 100% Poliestere (PES)

Consigli

  • Consigli per la manutenzione: Sciacquare sotto acqua corrente dopo l’uso e lasciare asciugare all’aria aperta.
  • Istruzioni di lavaggio: Lavaggio a mano
  • Consigli per la cura: Riporre in un locale aerato e asciutto, al riparo dalla luce e dall’umidità.
  • Restrizioni d’uso: Non adatte ai trekking su ghiacciaio.

Conclusioni

Premetto subito che sono scarponi per del trekking non troppo impegnativo, io li ho usati solo in escursioni giornaliere e non conosco il loro comfort in escursioni di più giorni. L’impermeabilità io l’ho testata solo nella neve, e hanno fatto un egregio lavoro mantenendomi il piede all’asciutto, non ho avuto modo di testarla in un eventuale attraversamento di ruscello e sinceramente non le userei neanche per farlo. Sono compatibili anche con le ciaspole ma non ho avuto modo di abbinarle. Consiglio queste scarpe a quelle persone che come me, gli piace vivere la montagna con ogni condizione atmosferica, e che quindi non vogliono precludersi una passeggiata, anche fotografica, con la neve e la pioggia.◊

Costo: pagati 55€ a Decathlon

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here