La bottiglia Choose Water, sviluppata da James Longcroft, mira a sostituire le bottiglie di plastica e a salvare gli oceani dai rifiuti di plastica.

Oggi vi presentiamo Choose Water’s Plastic-less Bottle una campagna crowdfunding su Indiegogo che sta riscuotendo grande successo e ha già raggiunto e superato l’obiettivo prefissato di  25mila sterline (all’incirca 28 mila €), iniziata da James Longcroft l’inventore britannico della bottiglia d’acqua monouso senza plastica che può decomporsi entro tre settimane.

Da dove nasce l’idea

James Longcroft, scozzese di 27 anni, laureato in chimica alla Durham University ha fondato Choose Water come impresa sociale con lo scopo di vendere acqua pulita in collaborazione con  un’associazione benefica chiamata Water for Africa.

Ma mentre era incaricato della vendita di bottiglie d’acqua ad un festival gastronomico nell’agosto 2017, qualcuno gli si avvicinò e gli parlò della plastica nell’oceano, del riciclaggio e dei problemi di smaltimento nelle discariche. Comprendendo che stava contribuendo a questo problema, mentre cercava solo di aiutare le persone in Africa, decise nel 2017 di interrompere immediatamente ciò che stava facendo, cancellare il resto della sua operazione che costituiva il 75% della sua attività e tuffarsi a capofitto nella creazione della prima bottiglia biodegradabile d’acqua al mondo.

 

E soltanto un anno dopo il “prototipo” di quella utopistica bottiglia è pronto. Una bottiglia d’acqua che manterrà l’acqua e si biodegraderà in mare al 100% entro 2/3 settimane.

Spiega il fondatore James Longcroft : “Ci sono voluti poco più di sei mesi per ottenere qualcosa che somigliasse a una bottiglia e altri sei mesi per trasformarlo in un prototipo perfettamente funzionante, che fosse economicamente efficiente e potesse mantenere la nostra acqua fresca e sicura per mesi e mesi.”

Ch2oose Water

Il rivestimento esterno della bottiglia è realizzato con carta, mentre il rivestimento interno impermeabile è realizzato con un materiale composito sviluppato da Longcroft.

La società ha dichiarato: “Tutti gli elementi costitutivi della bottiglia possono decomporsi completamente entro tre settimane quando vengono rilasciati in acqua o in discarica e possono essere mangiati dalle creature marine”.

Ha affermato Longcroft: “ Il Tappo in acciaio si arrugginirà e si decomporrà completamente in circa un anno”.

La plastica richiede solitamente centinaia di anni per degradarsi.

Il flacone inizia a degradarsi solo quando è immerso nell’acqua, e i suoi materiali hanno anche dimostrato di essere benefici per l’ambiente, neutralizzando l’acidità del suolo e fornendo sostanze nutritive agli ambienti acquatici.

La società di Longcroft dichiara: “Non importa dove finiscono queste bottiglie, sia che si trovino nell’oceano o in discarica, se ne vanno entro pochi mesi. Non lasciano microparticelle tossiche, né rilasciano metalli pesanti nell’ambiente. ”

Di che cosa è fatta la bottiglia?

  • Tappo in acciaio: entro un anno arrugginisce fino all’ossido di ferro, un minerale naturale.
  • Rivestimento esterno: questa parte della bottiglia è composta da carta riciclata al 100%.
  • Rivestimento interno: realizzata con materiali naturali al 100%, adatti per ambienti marini e terrestri.

Dichiarano:

“Perché abbiamo bisogno del tuo aiuto

Siamo venuti a Indiegogo per chiedere aiuto al pubblico. Non possiamo portare le nostre bottiglie sugli scaffali senza di voi. Abbiamo bisogno di nuovi macchinari, attrezzature e reti di distribuzione in modo che possiamo portare le nostre bottiglie sugli scaffali il più presto possibile.

I macchinari saranno utilizzati per aumentare la nostra produzione, migliorare la qualità e l’integrità delle nostre bottiglie e fare in modo che siano all’altezza delle vostre aspettative.

Quindi, per favore, compra una maglietta o una borsa, o vieni alla nostra festa di lancio, e possiamo porre fine alla nostra dipendenza dalla plastica e fornire l’alternativa che molti di voi vogliono.”

Conclusioni

La plastica negli oceani è un enorme problema per tutti noi e per molta della vita marina. Si cerca spesso di limitare il danno pulendo o fornendo alternative all’utilizzo della plastica usa e getta, ma cosi si limita e si pone una pezza solo alla conseguenza, bisognerebbe limitare dalla fonte la produzione di plastica, e splendide realtà come può essere l’invenzione di questa bottiglia devono essere viste come un esempio non come un arrivo, dico questo perché dietro all’utilizzo della plastica ovviamente ci sono grandissime multinazionali ed il loro impatto è notevolmente più ampio e grosso dell’impatto che può avere la Choose Water e fin quando non ci sarà un cambio di rotta anche da queste grandi distribuzioni ( come può essere l’azienda che produce la bevanda gasata più famosa al mondo)il problema non sarà mai risolto dalla fonte.

Ha detto James: “Tutti abbiamo visto di recente il danno che la plastica sta avendo sul nostro pianeta, la nostra nuova bottiglia è stata sviluppata per fornire un’alternativa ai consumatori. Non importa dove finisce la nostra bottiglia, sia che si trovi nella discarica o nell’oceano, si trasformerà in materiali completamente non tossici, con il supporto del pubblico possiamo portare le nostre bottiglie sugli scaffali e la plastica fuori dagli oceani!”. 

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

1 commento

  1. Bella la proposta ma non mi convince.
    Così da come descritta, potrà funzionare solo se sarà acqua a brevissima scadenza, tipo il latte fresco.

    Staremo a vedere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here