Vediamo otto buoni consigli, dati da h-farmer sul come liberarsi dalla nostra dipendenza dal consumo.

Riportiamo il post pubblicato sulla pagina facebook dei nostri amici di h-farmer :

Vediamo otto buoni consigli per liberarci dalla nostra dipendenza dal consumo:

1 Prendere coscienza dei propri condizionamenti

La prima cosa da fare è prendere coscienza dei propri condizionamenti. La nostra prima scelta sarà di liberarci dalla Televisione, uno tra i maggiori portatori di condizionamenti. Così come la società dei consumi riduce l’uomo alla sua dimensione economica – consumatore -, la televisione riduce l’informazione alla superficie, l’immagine. Media della passività, spesso porta solo al regresso. La televisione inquina al momento della sua produzione, durante l’utilizzo e poi come rifiuto. la nostra vita è reale e ricca di stimoli, di bellezza e di opportunità che dobbiamo soltanto imparare a cogliere!

2 L’automobile

l’automobile è il simbolo per eccellenza della società dei consumi. Riservata al 20% degli abitanti della terra, i più ricchi, porta inesorabilmente al suicidio ecologico, sia per la distruzione delle risorse naturali necessarie per la sua produzione che per i diversi tipi di inquinamento tra cui l’aumento dell’effetto serra.

Fortunatamente oggi esistono molte alternative all’utilizzo delle classiche auto: dal muoversi in bicicletta, che rimane comunque il mezzo più ecologico in quanto non emette gas di scarico, all’uso dei trasporti pubblici, fino alla scelta di un’auto elettrica!

(Panorama delle auto elettriche nel 2018)

3 La grande distribuzione

Boicottiamo la grande distribuzione! Disumanizza il lavoro, inquina le periferie e i centri delle città, favorisce l’agricoltura intensiva e centralizza il capitale. Scegliamo di consumare meno e di consumare bene: l’auto-produzione, alimentare e non, è fondamentale per contrastare la grande distribuzione, così come acquistare presso i piccoli negozi di quartiere, le cooperative, l’artigianato. questo ci porterà anche a consumare meno e a rifiutare i prodotti industriali.

Il 1 Agosto 2018 è stato l’Earth Overshoot Day 2018, data in cui noi (tutta l’umanità) abbiamo usato più risorse naturali di quanto il nostro pianeta possa rinnovare in tutto l’anno. Premi sull’immagine per leggere l’articolo

4 Mangiare poca carne

Scegliamo di mangiare poca carne o meglio, mangiare vegetariano! Come purtroppo sappiamo le condizioni di vita riservate agli animali di allevamento rivelano il nostro grado di inciviltà. Ma una dieta ricca di carne rappresenta anche un grosso problema ecologico, sia per le emissioni derivanti dall’industria del macello sia per la deforestazione di vaste aree boschive, che vengono riconvertite in nuovi terreni agricoli per il foraggio.

5 Produrre e consumare localmente

Quando si compra una banana proveniente dall’Ecuador, si consuma anche il petrolio necessario al suo trasporto verso il nostro paese. Produrre e consumare localmente è una delle condizioni migliori per entrare nel movimento di decrescita, di modo che ogni popolazione ritrovi la sua capacità di autosufficienza.

6 La società dei consumi ci lascia la scelta

Politicizziamoci! La società dei consumi ci lascia la scelta: Il mercato non è né di destra, né di centro né di sinistra, ci impone la sua dittatura finanziaria avendo come obiettivo di rifiutare qualsiasi conflitto di idee. Questo totalitarismo è paradossalmente imposto in nome della libertà di consumare. Lo status di consumatore ormai è addirittura superiore a quello di essere umano! Siamo noi cittadini che dobbiamo sostenere la Democrazia che ci è stata regalata, scegliendo di stare dalla parte di chi rifiuta l’egemonia dell’industria e che preferisce il rispetto sia per gli uomini che per l’ambiente.

7 Consumatori passivi, spersonalizzati

Prendiamo coscienza che la società in cui viviamo ci vuole consumatori passivi, spersonalizzati. Al contrario, la decrescita economica ha come condizione uno sviluppo sociale ed umano. Arricchiamoci sviluppando la nostra vita interiore! Diamo valore alla qualità della relazione con noi stessi e con gli altri, anziché alla volontà di possedere degli oggetti spesso inutili. Vivere in pace, in armonia con la natura è la nostra vera forza.

8 Siamo coerenti

Siamo coerenti! Le idee sono fatte per essere vissute. Se non siamo capaci di metterle in pratica, serviranno solo a far vibrare il nostro ego. Cambiamo ed il mondo cambierà. Se non ci impegniamo a tendere verso la ricerca della coerenza, ci limiteremo a lamentarci sulle conseguenze del nostro stile di vita, anzi che impegnarci seriamente per cambiarlo!

Conclusioni

Questi sono gli otto consigli che ci forniscono i ragazzi di h-farmer e si può essere completamente d’accordo, parzialmente e ovviamente anche non, su quanto scritto sopra. Noi di The Marsican Bear come nostra politica di divulgazione cerchiamo di rimanere imparziali fornendo soltanto verità scientifiche, quindi non vogliamo commentare questi otto consigli anche per non influenzare il vostro pensiero a riguardo, ma possiamo dirvi che l’idea che sta alla base di questi suggerimenti l’approviamo anche noi. Certamente non serve essere “estremisti” abolendo un qualcosa, basta essere consapevoli e essere capaci di utilizzare quel qualcosa nel giusto modo e non come vi viene presentato.

Voi cosa ne pensate?  Fatemelo sapere qui sotto nei commenti o commentando l’articolo sulla pagina facebook. Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà la prossima guida.

Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here