Terza guida di fotografia nella quale cercherò di rispondere alla domanda: Cosa sono e come funzionano le fotocamere (slr o dslr) Reflex?

Benvenuti su The Marsican Bear e benvenuti in questa terza guida fotografica.

Come abbiamo visto nella seconda guida fotografica (#secondaguida “Dalle compatte alle Reflex e Mirrorless passando per le Bridge, ecco come scegliere una fotocamera”) sul mercato fotografico ci sono varie tipologie di fotocamere, ma quando si parla di fotografia avanzata, nulla è più iconico di una Reflex.

Negli ultimi anni la sua supremazia sul mercato è un po’ diminuita con l’aumentare della popolarità delle mirrorless, ma attualmente la Reflex rimane ancora il punto di riferimento per la fotografia.

Il nome è praticamente sinonimo di “fotocamera professionale”, ma esiste un’ampia varietà di reflex digitali, che coprono un ampio spettro di utenti, da quelli amatoriali a quelli avanzati. Ovviamente anche il prezzo varia molto in base al tipo di Reflex e se prima il costo faceva desistere il neofita fotoamatore, adesso si possono trovare le entry-level a costi molto più abbordabili.

Andiamo quindi a vedere cos’è una (slr o dslr) Reflex e come funziona.

SLR e DSLR

SLR è l’acronimo di  Single Lens Reflex ed è “l’antenata” delle attuali Digital Single Lens Reflex (DSLR).

Il funzionamento delle due tipologie è il medesimo, la differenza sta nel tipo di elemento sensibile: pellicola per SRL, sensore digitale per DSRL.

La prima reflex SLR compatta progettata ( nel 1932) e messa in commercio (nel 1936) fu la Exakta-A della tedesca Ihagee. Ma la prima a introdurre un pentaprisma (vedremo più avanti cos’è)  fu l’italiana Rectaflex (1947/48).

La società giapponese Toshiba nel 1984 inventa il rullino del futuro, la scheda flash memory. Nel 1987 fu commercializzata la prima  macchina fotografica senza rullino la MegaVision.

Al Photokina nel 1990 fu presentata la prima DSRL, la Kodak Professional Digital Camera System o DCS 100 (commercializzata maggio 1991). Il sistema DCS 100 consentiva, attraverso l’utilizzo del corpo della Nikon F3 dotata di un sensore Kodak da 1,3 megapixel, di salvare immagini in formato elettronico.

Cosa distingue una Reflex dalle altre tipologie

  • Con una fotocamera reflex, si vede esattamente e direttamente ciò che vede l’obiettivo
  • È possibile cambiare l’obiettivo
  • Le reflex digitali dispongono di sensori di immagine di grandi dimensioni che producono foto di alta qualità

La caratteristica chiave che distingue una reflex dalle altre tipologie

  • Con una fotocamera reflex, si vede esattamente e direttamente ciò che vede l’obiettivo

Questo perché nella la fotocamera Reflex si utilizza un sistema di specchi e prismi che consentono all’utente di vedere un’immagine attraverso il mirino che è la stessa di quella che verrà catturata sul sensore della fotocamera nel momento in cui si scatterà.

Processo di registrazione dell’immagine

  1. La luce passa attraverso l’obiettivo e colpisce uno specchio (verde)
  2. Lo specchio riflette la luce fino a uno schermo di messa a fuoco
  3. La luce passa attraverso lo schermo di messa a fuoco ed entra in un blocco di vetro chiamato pentaprisma (arancione)
  4. Il pentaprisma riflette l’immagine in modo che tu possa vederla nel mirino
  5. Quando si scatta una foto, lo specchio si solleva e si apre un otturatore (blu) che espone il sensore digitale (rosso) alla luce

Questo sistema di specchi e prismi è la caratteristica chiave che contraddistingue il sistema reflex.

Vantaggi e svantaggi di questo sistema

Come per ogni cosa se si vuole andare in fondo possiamo distinguere vantaggi e svantaggi di questo sistema.

Vantaggi

Puoi vedere, in tempo reale, la scena esatta che catturerai tramite il mirino ottico.

Con il mirino ottico non ci sono ritardi, al contrario di un mirino elettronico come quello che puoi trovare su una compatta o mirrorless, dove l’immagine che visualizzi nel mirino soffre di un minimo di latenza, dovuto al fatto che il sensore deve trasferire ciò che sta vedendo su un display digitale, che sia il mirino elettronico o il display.

N.b.

Le fotocamere mirrorless sono così denominate perché non hanno gli specchi e il mirino ottico di una DSLR.

Svantaggio

Non è possibile visualizzare in anteprima le impostazioni di esposizione attraverso il mirino ottico. Cosa che invece si può fare avendo un mirino elettronico.

Obiettivi intercambiabili

  • È possibile cambiare l’obiettivo

Altra caratteristica che distingue nettamente una Reflex dalle compatte e le bridge, è la possibilità di cambiare obiettivo a seconda della situazione e della scena che si vuole immortalare.

Parleremo degli obiettivi in una prossima guida, per ora vi basti sapere che la scelta dell’obiettivo vi permette di poter effettuare al meglio i vari generi fotografici. Vi suggerisco che se volete investire soldi in fotografia il prodotto su cui dovete investire maggiormente è l’obiettivo, questo perché la macchina fotografica si cambia, perché ne escono continuamente di migliori, l’obiettivo se buono non si cambia mai (ovviamente è un altro discorso se poi si passa da APS-C a Full frame, vedremo la differenza tra APS-C e Full frame nel prossimo capitolo).

Dimensione del sensore

  • Le reflex digitali dispongono di sensori di immagine di grandi dimensioni che producono foto di alta qualità

Il sensore è il componente fotosensibile all’interno di una fotocamera digitale che registra le informazioni di luce.

La qualità di un’immagine è correlata direttamente con la dimensione fisica del sensore.

Le Reflex vengono distinte in base alla dimensione del sensore in due categorie:

APS-C

I sensori di dimensioni APS-C (Advanced Photo System type-C) si trovano nella maggior parte delle fotocamere reflex digitali orientate al consumatore. Questi dispongono di un sensore largo 22 mm, che genera un’area totale del sensore pari a circa il 40% di quella del sensore full frame.

Full frame

I sensori Full frame si trovano nelle fotocamere reflex digitali più avanzate e generalmente più costose. Questi sensori sono fisicamente larghi circa 35 mm – le stesse dimensioni di una pellicola da 35 mm. Da qui il termine, full frame.

Cosa cambia tra i due sensori?

Dal 1934 il formato più comune di pellicola utilizzato nel mondo analogica fotografico era il 35 mm o “135” introdotto da Kodak, con il segmento di pellicola impressionabile alto 24 mm e lungo 36 mm, talmente tanto utilizzato da essere diventato uno standard.

Anche nel digitale viene ancora utilizzato questo formato, tramutato in un sensore fotografico di dimensioni  24×36 mm, utilizzato nelle più “costose” Full Frame.

Le aps-c, chiamate anche “cropped frame“, perché hanno sempre un fattore di “taglio” relativo al formato 135, impressionano sul sensore immagini più “piccole” rispetto al formato Full Frame, perché come detto sopra le aps-c utilizzano un sensore più piccolo 22,2 × 14,8 mm (per e Canon).

Più pixel più qualità? No !

Come ho detto prima la qualità la dà la dimensione fisica del sensore e non da quanti pixel il sensore è in grado di registrare. Oltre un certo numero, il numero di pixel diventa in gran parte un utile pezzo di marketing piuttosto che qualcosa di significativo per la qualità dell’immagine.

Conclusioni

Spero che questa guida vi faccia comprendere bene cosa sia una Reflex e cosa la distingue dalle altre. Quindi cercate di capire se le caratteristiche che vi può fornire sono quelle che fanno al caso vostro, altrimenti se decidete di comprare una Reflex per “moda” vi troverete con un grande e pesante prodotto tecnologico molto delicato da portarvi in giro, ma al quale non darete il giusto significato e valore.

Nella prossima guida

Nella prossima guida vi parlerò degli obiettivi, le varie tipologie e le caratteristiche che ne determinano la qualità.

Se vi è piaciuta questa guida fatemelo sapere qui sotto nei commenti o commentando l’articolo sulla pagina facebook. Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà la prossima guida. Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear per vedere i miei scatti.

Buona luce da The Marsican Bear

La mia attrezzatura

Acquistando dai link qui sotto supporterai indirettamente The Marsican Bear

Le mie fotocamere

Canon EOS 760D

Polaroid Snap, Fotocamera Digitale a scatto istantaneo con Tecnologia di Stampa a Zero Inchiostro ZINK, Rosso
I miei obiettivi

Canon Obiettivo EF-S 17-55 mm f/2.8 IS USM

Sigma 258101, Obiettivo 105 mm f/2.8 Macro (Ex DG OS HSM) para Canon, Nero

Canon Teleobiettivo Compatto, 55-250 mm F/4-5.6 IS STM, Nero

Canon Obiettivo Zoom Universale, EF-S 18-55 mm 1:3.5-5.6 IS, 58 mm, Stabilizzato
Il mio zaino

Canon 300EG Zaino Monospalla

Il mio treppiede

Manfrotto MKCOMPACTADVBH Fotocamere digitali/film Nero treppiede

Flash

YONGNUO YN685 E-TTL HSS 1 / 8000s GN60 2.4G Speedlite Speedlight per Canon DSLR Compatibile con il Sistema Wireless YONGNUO 622C / 603

YongNuo yn622 C-kit wireless E-TTL flash Trigger kit con schermo LED per Canon tra cui 1 x yn622 C-tx controller and 1 x YN622 C Transceiver

Accessori

CP-Tech Bilore – Sistema di trasporto a cintura per fotocamere

B-Grip BGL Tracolla a Scorrimento, Nero

Canon BG-E18 Impugnatura Nero/Antracite

YouTube: Presentazione canale The Marsican Bear

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here