Novembre 2018, è stato il quinto più caldo nei 139 anni di registrazione moderna.

Anche se non abbastanza caldo come ottobre, novembre 2018 si è classificato come il quinto novembre più caldo mai registrato nel record di dati sulla temperatura globale del NOAA, dati che partono dal 1880.

La temperatura da settembre a novembre è stata la seconda più calda registrata e la temperatura globale da inizio anno è risultato essere il quarto periodo più caldo mai registrato.

I punti salienti dell’ultimo rapporto sul clima globale mensile della NOAA sono i seguenti:

Novembre 2018

La temperatura media globale nel novembre 2018 era di 0,75 ° C  sopra la media del 20° secolo. Questa è stata la quinta temperatura più elevata per novembre (pari con il 2004 e il 2016) nel record dei 139 anni di registrazione (1880-2018). Novembre è stato anche il 42 ° mese di novembre consecutivo con temperature globali superiori alla media e il 407 ° mese consecutivo con temperature globali superiori alla media.

L’anno fino ad oggi | Da gennaio a novembre

La temperatura globale media da gennaio a novembre era di 0,77 ° C  sopra la media. L’Europa ha avuto il suo anno più caldo da quando i record continentali sono iniziati ad essere registrati nel 1910, segnando una temperatura continentale di 1.80 ° sopra la media. Questo valore ha superato il precedente record stabilito nel 2014 di 0,09 ° C.

Dati e statistiche più interessanti

Un picco termico di tre mesi: il periodo da settembre a novembre è stato il secondo più caldo mai registrato per il globo, con una temperatura di 0,80 ° C sopra la media. Ogni continente, ad eccezione del Nord America, ha raggiunto una temperatura che si è classificata tra le otto più calde mai registrate per il periodo di tre mesi.

La copertura polare del ghiaccio marino rimane inferiore alla media: la copertura media del mare artico (estensione) a novembre è stata dell’8,4% al di sotto della media del periodo 1981-2010 la nona copertura più piccola registrata per novembre. Tuttavia, l’estensione del ghiaccio marino artico è aumentata più rapidamente della media delle regioni polari nell’emisfero settentrionale. L‘estensione del ghiaccio marino nell’Antartico era inferiore del 5,6% alla media, la seconda estensione più piccola registrata per novembre.

Secondo i dati di NOAA e analizzati dal Rutgers Global Snow Lab, l’estensione dell’innevamento dell’emisfero settentrionale nel mese di novembre era di 1,47 milioni di miglia quadrate sopra la media del periodo 1981-2010. Questa è stata la terza maggiore estensione dell’innevamento dell’emisfero nord di novembre nei 53 anni di record, dopo il 1993 e il 1985, e il 10 novembre consecutivo con un manto nevoso superiore alla media. L’estensione del manto nevoso nordamericano è stata la più grande mai registrata, mentre l’estensione della copertura nevosa euroasiatica è stata la tredicesima più grande.

Per comprendere l’aumento di precipitazioni nevose suggeriamo la lettura di:

L’aumento delle precipitazioni nevose nell’Antartide tampona l’innalzamento del livello del mare ma non la perdita di massa

Riferimenti

Centri nazionali per l’informazione ambientale NOAA, Stato del Clima: Global Climate Report per novembre 2018, pubblicato online dicembre 2018, recuperato il 21 dicembre 2018 da https://www.ncdc.noaa.gov/sotc/global/201811 .

Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà il prossimo articolo. Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear.

💢 Basta anche 1€ per contribuire al cambiamento 👍

🎄Per Natale regala un albero al pianeta 🌲

Sostieni il nostro progetto 🐻🦹♂️

La tua donazione oltre ad aiutarci a portare avanti il nostro lavoro servirà anche a comprare e piantare degli alberi.

Perché un albero? 🌲

Tutti gli alberi fanno bene all’ambiente: assorbono CO2, emettono ossigeno, favoriscono la biodiversità e molto altro.

Ogni albero che riusciremo a piantare in giro per il mondo, crescerà e darà i suoi frutti ai contadini che lo accudiranno, assorbirà CO2, regalerà ossigeno e renderà il pianeta più verde. 🌍

Per ogni albero che pianteremo avremo la sua geolocalizzazione e foto.

Fai una donazione

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here