Nuove immagini della sonda spaziale Mars Express dell’ESA mostrano un cratere da impatto pieno d’acqua ghiacciata.

Nuove immagini scattate dalla fotocamera ad alta risoluzione (HRSC) sulla sonda spaziale Mars Express dell’ESA mostrano un cratere da impatto nelle pianure settentrionali di Marte. Conosciuto come Korolev, questo cratere largo 82 km è pieno d’acqua ghiacciata tutto l’anno.

Cratere di Korolev

Il cratere di Korolev si trova nella pianura settentrionale di Marte, appena a sud di Olympia Undae, una vasta zona di terreno pieno di dune che circonda una parte della calotta polare settentrionale del pianeta.

Il cratere prende il nome da Sergei Korolev, capo ingegnere razzo e progettista di veicoli spaziali, soprannominato padre della tecnologia spaziale sovietica.

Il suo bacino è tutto l’anno coperto da un tumulo centrale di ghiaccio spesso 1,8 km. Questo deposito a cupola forma un ghiacciaio che comprende circa 2.200 km3 di ghiaccio non polare.

Trappola fredda

Questa presenza sempre ghiacciata è dovuta a un fenomeno interessante noto come “trappola fredda“.

Hanno spiegato i membri della missione Mars Express: “Il pavimento del cratere di Korolev è profondo e si trova a circa 2 km al di sotto del suo bordo. Le sue parti più profonde, quelle contenenti ghiaccio, agiscono come una trappola naturale fredda: l’aria che si muove sopra il deposito di ghiaccio si raffredda e affonda, creando uno strato di aria fredda che si trova direttamente sopra il ghiaccio stesso. Comportandosi come uno scudo, questo strato aiuta il ghiaccio a rimanere stabile e impedisce che si surriscaldi e scompaia. L’aria è un cattivo conduttore di calore, esacerbando questo effetto e mantenendo il cratere di Korolev permanentemente ghiacciato.”

Conclusioni

Mars Express è stato lanciato il 2 giugno 2003 e ha raggiunto Marte sei mesi più tardi.

La sonda ha sganciato il suo motore principale ed è entrata in orbita attorno al Pianeta Rosso il 25 dicembre 2003, rendendo questo mese il 15 ° anniversario dell’inserimento dell’orbita della sonda e l’inizio del suo programma scientifico.

Le nuove immagini del cratere di Korolev sono un’eccellente celebrazione di questo traguardo.

💢 Basta anche 1€ per contribuire al cambiamento 👍

🎄Per Natale regala un albero al pianeta 🌲

Sostieni il nostro progetto 🐻🦹♂️

La tua donazione oltre ad aiutarci a portare avanti il nostro lavoro servirà anche a comprare e piantare degli alberi.

Perché un albero? 🌲

Tutti gli alberi fanno bene all’ambiente: assorbono CO2, emettono ossigeno, favoriscono la biodiversità e molto altro.

Ogni albero che riusciremo a piantare in giro per il mondo, crescerà e darà i suoi frutti ai contadini che lo accudiranno, assorbirà CO2, regalerà ossigeno e renderà il pianeta più verde. 🌍

Per ogni albero che pianteremo avremo la sua geolocalizzazione e foto.

Fai una donazione

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here