SpaceX lancia con successo il Crew Dragon, compiendo un enorme balzo verso il volo spaziale umano.

Gli Stati Uniti potrebbero aver compiuto alle 8:49 italiane di oggi 2 marzo 2019 un grande passo verso l’autosufficienza spaziale umana con un primo lancio della capsula Crew Dragon di SpaceX destinata a portare gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale.

La capsula Crew Dragon di SpaceX ha iniziato la sua prima missione di test verso la Stazione Spaziale Internazionale stamattina (2 marzo), lanciata con un razzo Falcon 9 dal Kennedy Space Center (KSC) della NASA.

A bordo è presente Ripley

In questo volo, noto come Demo-1, che durerà sei giorni nessuno è a bordo della capsula Crew Dragon salvo un fantomatico astronauta inanimato dotato di sensori di nome Ripley, un evidente omaggio al film di fantascienza “Alien”.

Ma se tutto andrà secondo i piani con Demo-1 e un successivo test di emergenza, SpaceX utilizzerà la capsula per trasportare due astronauti nel laboratorio orbitante già a luglio.

Un traguardo enorme

Quel traguardo sarà enorme: gli astronauti non si sono lanciati in orbita dal suolo americano da quando la NASA ha dismesso la flotta dello space shuttle nel luglio 2011. Da allora, la nazione è stata dipendente dai razzi russi Soyuz per traghettare gli astronauti da e verso ISS, ad un costo di circa $ 80 milioni per posto .

Il razzo Falcon 9

Il razzo Falcon 9 a due stadi è partito stamattina alle 2:49 am EST (8:49 italiane), salendo nel buio dei cieli pre-alba dallo storico padiglione di lancio KSC 39°, il sito dell’ultimo volo spaziale americano con equipaggio, il STS- 135 missione dello space shuttle Atlantis.

Circa 10 minuti dopo il decollo, il primo stadio del Falcon 9 è tornato a terra, effettuando un touchdown sulla nave drone SpaceX “Of Course I Still Love You”, che era di stanza al largo della costa della Florida. Un minuto dopo, Crew Dragon si è separato dal secondo stadio del razzo e ha iniziato a dirigersi verso la stazione spaziale internazionale.

Crew Dragon

SpaceX ha sviluppato Crew Dragon con un accordo commerciale di $ 2,6 miliardi, che la NASA ha assegnato alla società nel 2014. Anche il gigante aerospaziale Boeing ha ottenuto un accordo: $ 4,2 miliardi per far volare la capsula Starliner CST-100.

A quel tempo, i funzionari della NASA dissero che speravano di avere uno o entrambi questi veicoli operativi entro la fine del 2017.

Crew Dragon è una versione avanzata e aggiornata del veicolo cargo Dragon di SpaceX , che ha effettuato per la NASA fino ad oggi 16 missioni di rifornimento robotico sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Ma ci sono alcune differenze importanti.

Per cominciare, Crew Dragon ha finestre, sedili (ne possono essere installati fino a sette), sistemi di supporto vitale e controllo ambientale, display touch-screen e un sistema di emergenza. Quest’ultima caratteristica, progettata per far uscire gli astronauti in caso di problemi durante il lancio, consiste di otto propulsori SuperDraco integrati nel corpo della capsula.

Inoltre, i pannelli solari di Crew Dragon sono integrati nel suo bagagliaio e la capsula si aggancia direttamente al laboratorio orbitante. La versione cargo, al contrario, mette in mostra i tradizionali schieramenti solari schierabili, ed è impugnata dall’enorme braccio robotico dell’ISS.

Come il primo stadio del Falcon 9, il cargo Dragon è riutilizzabile; ritorna sulla Terra. In effetti, numerose missioni di rifornimento di SpaceX ISS hanno presentato capsule re-flown con missili re-flown .

La variante con equipaggio è progettata per volare più volte, ma non lo farà, almeno non nelle prime missioni della NASA. L’attuale contratto commerciale-equipaggio di SpaceX prevede che la compagnia utilizzi nuove capsule e nuovi razzi su ogni volo con astronauta.

L’attuale contratto della Boeing consente il riutilizzo di Starliner, che arriverà sulla terraferma.

Un viaggio veloce

La missione è progettata per testare tutti i sistemi di Crew Dragon attraverso il viaggio nello spazio per assicurarsi che la capsula sia pronta a sollevare gli astronauti e portarli al sicuro.

Ha detto Kathy Lueders, manager del programma commerciale dell’equipaggio della NASA durante una conferenza stampa pre-lancio qui al KSC di giovedì (28 febbraio): “Abbiamo strumentalizzato questo veicolo: ha dati, sensori ovunque”. Alcuni di questi sensori sono stati adattati al “dispositivo di prova antropomorfo” Ripley, che prende il nome da Ellen Ripley della serie di film “Alien”.

Ha dichiarato giovedì il vicepresidente di SpaceX per la costruzione e l’affidabilità di volo Hans Koenigsmann: “L’obiettivo è quello di farsi un’idea di come gli umani si sentirebbero al suo posto. Non mi aspetto, in realtà, molte sorprese, ma è meglio verificare, assicurati che sia sicuro e che tutto sia comodo per i nostri astronauti che parteciperanno al prossimo volo della capsula.”

Attracco previsto per domani mattina 3 marzo 2019

Se tutto andrà secondo i piani, Crew Dragon arriverà alla ISS domani mattina (3 marzo), attraccando autonomamente verso le 6:00 EST (12:00 italiane). La capsula fornirà circa 180 chilogrammi di rifornimenti ai membri dell’equipaggio a bordo del laboratorio orbitante – ma senza esperimenti scientifici.

Crew Dragon è in programma di lasciare il laboratorio in orbita intorno alle 2:30 del mattino (08:30 italiane) di venerdì 8 marzo 2019, per atterrare nell’Oceano Atlantico circa 6 ore dopo.

Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà il prossimo articolo. Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear.  

La mia attrezzatura

Acquistando dai link qui sotto supporterai indirettamente The Marsican Bear

Le mie fotocamere

Canon EOS 760D

Polaroid Snap, Fotocamera Digitale a scatto istantaneo con Tecnologia di Stampa a Zero Inchiostro ZINK, Rosso
I miei obiettivi

Canon Obiettivo EF-S 17-55 mm f/2.8 IS USM

Sigma 258101, Obiettivo 105 mm f/2.8 Macro (Ex DG OS HSM) para Canon, Nero

Canon Teleobiettivo Compatto, 55-250 mm F/4-5.6 IS STM, Nero

Canon Obiettivo Zoom Universale, EF-S 18-55 mm 1:3.5-5.6 IS, 58 mm, Stabilizzato
Il mio zaino

Canon 300EG Zaino Monospalla

Il mio treppiede

Manfrotto MKCOMPACTADVBH Fotocamere digitali/film Nero treppiede

Flash

YONGNUO YN685 E-TTL HSS 1 / 8000s GN60 2.4G Speedlite Speedlight per Canon DSLR Compatibile con il Sistema Wireless YONGNUO 622C / 603

YongNuo yn622 C-kit wireless E-TTL flash Trigger kit con schermo LED per Canon tra cui 1 x yn622 C-tx controller and 1 x YN622 C Transceiver

Accessori

CP-Tech Bilore – Sistema di trasporto a cintura per fotocamere

B-Grip BGL Tracolla a Scorrimento, Nero

Canon BG-E18 Impugnatura Nero/Antracite

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here