La tartaruga gigante di Fernandina ritenuta estinta nei primi del 900 è stata rinvenuta in una remota parte dell’isola di Fernandina, Galápagos.

È passato più di un secolo da quando i ricercatori hanno avvistato la tartaruga gigante Fernandina (Cheloloidis phantasticus) allo stato brado; in effetti, la specie è stata così elusiva che si pensava fosse estinta.

Tuttavia, il 17 febbraio scorso, alcuni ricercatori sono incappati in una femmina selvatica che si aggirava sull’isola di Fernandina, Galápagos.

La scoperta

Il ministro dell’Ambiente ecuadoriano Marcelo Mata ha fatto sapere che una femmina adulta di Chelonoidis phantasticus, conosciuta anche come la tartaruga gigante di Fernandina, è stata avvistata domenica 17 febbraio 2019 da una spedizione congiunta del Parco Nazionale delle Galapagos e della Galapagos Conservancy, con sede negli Stati Uniti.

I ricercatori hanno eseguito alcuni test rapidi sulla tartaruga e hanno concluso che aveva circa 100 anni e che era sana, anche se marginalmente sottopeso per la sua specie.

Ha dichiarato Wacho Tapia della Galápagos Conservancy e direttore della Giant Tortoise Restoration Initiative: “La conservazione delle tartarughe giganti delle Galapagos è stata il mio mondo per 29 anni, e sono stato coinvolto in molti eventi entusiasmanti, tra cui la scoperta di una nuova specie di tartaruga. Ma questa volta, l’emozione che provo è indescrivibile “.

I ricercatori ritengono che, grazie a delle tracce e delle feci ritrovate, possano esserci sull’isola più membri della specie. Il team ha preso la tartaruga, che probabilmente ha più di 100 anni, per trasportarla in un centro di riproduzione per tartarughe giganti sull’isola di Santa Cruz, dove rimarrà in una zona appositamente progettata.

La tartaruga gigante di Fernandina ( phantasticus di Chelonoidis) al parco nazionale di Galapagos. Fotografia: Rodrigo Buendía / AFP / Getty Images

Chelonoidis phantasticus

Classificazione scientifica

  • Dominio: Eukaryota
  • Regno: Animalia
  • Phylum: Chordata
  • Subphylum: Vertebrata
  • Infraphylum: Gnathostomata
  • Superclasse: Tetrapoda
  • Classe: Reptilia
  • Sottoclasse:Anapsida
  • Ordine: Testudines
  • Sottordine: Cryptodira
  • Famiglia: Testudinidae
  • Genere: Chelonoidis
  • Specie: C. phantasticus

L’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN) ha elencato la testuggine gigante Fernandina come in pericolo di estinzione e forse estinta.

L’unico altro membro vivente della specie fu trovato nel 1906. Da allora, le spedizioni hanno incontrato feci di tartaruga e segni di morsi sui cactus, e nel 2009 c’è stato un possibile avvistamento non confermato. Ma la scoperta di domenica 17 febbraio 2019 è stato il primo avvistamento confermato e insieme alla possibilità di trovare più membri della specie ne ha aumentato la possibilità di riproduzione.

Ha dichiarato Wacho Tapia: “Trovare una tartaruga vivente sull’isola Fernandina è forse la scoperta più importante del secolo. L’unico esemplare vivo della specie di Fernandina è stato trovato 112 anni fa. Ora abbiamo solo bisogno di confermare l’origine genetica di questa femmina. È vecchia, ma è viva! ”

Ha affermato Stuart Pimm, professore di ecologia conservativa presso la Duke University: “Avranno bisogno di più di un esemplare per poterla farla riprodurre, ma le femmine possono conservare lo sperma per un lungo periodo. Potrebbe esserci speranza.”

Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà il prossimo articolo. Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear.

 

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here