Quarto maggio più caldo per il globo nei 140 anni di registrazione moderna. L’estensione del ghiaccio marino antartico ha segnato un record negativo.

Anche se Maggio 2019 si è rilevato tra i più freddi dell’ultimo trentennio in Italia, è risultato per il resto del globo come il quarto più caldo, nel record di dati sulla temperatura globale del NOAA, record che copre 140 anni (risale al 1880).

Suggeriamo la lettura di: L’attuale meteo Italiano e del Centro-Europa non contraddice il riscaldamento globale

La temperatura media di marzo-maggio è stata la seconda più alta e la temperatura media di gennaio-maggio è stata la terza più alta mai registrata.

Maggio 2019 Temperatura

La temperatura globale della superficie terrestre e oceanica per maggio 2019 è stata di 0,85 ° C sopra la media del 20 ° secolo, risultando la quarta temperatura di maggio più alta dalla media da quando sono iniziate le registrazioni globali nel 1880.

Maggio 2016 (+ 0,93 ° C), 2015 (+ 0,89 ° C), e 2017 (+ 0,87 ° C) sono stati più caldi.

Condizioni più calde della media

Maggio 2019 è stato caratterizzato da condizioni più calde della media su gran parte delle superfici terrestri e oceaniche del globo. Le principali escursioni termiche più importanti dalla media erano presenti in tutte le parti del Canada settentrionale e in tutte le parti dell’Antartide, dove le temperature erano di almeno +4,0 ° C rispetto alla media del periodo 1981-2010. Le temperature calde di maggio sono state registrate in gran parte della metà meridionale dell’Africa, nell’Oceano Indiano occidentale, in parti della Nuova Zelanda e del suo oceano meridionale circostante, nonché in parti dell’Asia, del Sud America e degli oceani Atlantico e Pacifico.

Condizioni più fredde della media

Nel frattempo, le più interessanti temperature fredde erano presenti in gran parte della metà occidentale del contiguo Canada statunitense, centrale e sud-orientale, e dell’Europa settentrionale e centrale, con partenze di temperatura da medie 2,0 ° C sotto la media o più fredde. Sebbene non ci fossero zone con temperature record di freddo, ci sono stati alcuni luoghi in cui la loro temperatura di maggio 2019 si è allontanata dalla media tra il 10% più freddo della distribuzione. Queste località includono parti degli Stati Uniti adiacenti occidentali, l’Oceano Atlantico del Nord, parti del Sud America occidentale e l’oceano meridionale al largo della costa meridionale del Sud America.

Temperature della superficie

La temperatura globale della terra è stata la meno calda dal 2013; tuttavia, nel complesso è stata l’ottava più alta, 1,16 ° C sopra la media, nei 140 anni di registrazione moderna.

La temperatura superficiale globale oceanica

La temperatura superficiale globale oceanica è stata di 0,73 ° C al di sopra della media del 20 ° secolo, pari merito con il 2015 come la seconda temperatura di superficie oceanica più alta di maggio, dopo il 2016 (+ 0,80 ° C).

Ghiaccio marino e copertura nevosa

Artico

L’estensione del ghiaccio marino artico (per maggio 2019) è risultata essere la seconda più piccola nel record di 41 anni di rigistrazione. 8,5% al di sotto della media del 1981-2010, secondo un’analisi del National Data and Ice Data Center utilizzando i dati di NOAA e NASA .

L’estensione più piccola di ghiaccio marino artico per maggio è stata fissata nel 2016 con un 10,3% sotto la media. Nel maggio 2019, una rapida perdita di ghiaccio marino è stata osservata nel Mare di Bering e nel Mar Chukchi meridionale.

Antartico

L’estensione del ghiaccio marino antartico nel mese di maggio è stata inferiore del 13,0% rispetto alla media del periodo 1981-2010. Questa è stata la misura più piccola di maggio mai registrata. Secondo il National Data and Ice Data Center, l’estensione di ghiaccio marino inferiore alla media nel Mare di Weddell orientale e nel Mare di Amundsen settentrionale ha contribuito alla dimensione complessiva del ghiaccio marino record del mese di maggio.

Copertura nevosa

Secondo i dati della NOAA e analizzati dal Rutgers Global Snow Lab, l’estensione dell’innevamento dell’emisfero settentrionale nel mese di maggio è stata di 760.000 miglia quadrate sotto la media del periodo 1981-2010.

È risultata essere la decima copertura nevosa più piccola nel record di 53 anni di registrazioni. Anche le estensioni del manto nevoso del Nord America e dell’Eurasia sono state al di sotto della media, entrambe classificate come l’ottava più piccola mai registrato.

Fonte: www.ncdc.noaa.gov

Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà il prossimo articolo. Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear.

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here