Il 27 giugno 2019 il telescopio spaziale Hubble della NASA / ESA ha ottenuto un’immagine dettagliata di Giove, quando il gigante gassoso si trovava a circa 644 milioni di km dalla Terra.

Questa nuova immagine di Giove di Hubble, scattata il 27 giugno 2019, rivela la Grande Macchia Rossa del pianeta gigante e una tavolozza di colori più intensa tra le nuvole che turbinano nell’atmosfera turbolenta di Giove rispetto a quella degli anni precedenti. I colori e i loro cambiamenti forniscono importanti indizi sui processi in corso nell’atmosfera di Giove. Le fasce sono create da differenze di spessore e altezza delle nuvole di ghiaccio di ammoniaca. Le fasce colorate, che scorrono in direzioni opposte a varie latitudini, risultano da diverse pressioni atmosferiche. Le bande più chiare si alzano più in alto e hanno nuvole più spesse rispetto alle bande più scure. Credito immagine: NASA / ESA / A. Simon, Goddard Space Flight Center della NASA / MH Wong, Università della California, Berkeley.

Il telescopio spaziale Hubble della NASA / ESA ha ottenuto un’immagine dettagliata di Giove il 27 giugno 2019, quando il gigante gassoso si trovava a circa 644 milioni di km dalla Terra. L’immagine presenta la caratteristica più distintiva di Giove, la Great Red Spot, tra le nuvole che turbinano nell’atmosfera turbolenta del pianeta gigante, in una tavolozza di colori più intensa rispetto a quella vista negli anni precedenti.

La grande macchia rossa di Giove

La grande macchia rossa di Giove è un anticiclone, che corre in senso antiorario attorno al perimetro dell’ovale, di color cremisi che presenta venti, tre volte più veloci della corrente a getto ed è abbastanza grande da inghiottire la Terra intera. Ma lo spot ha subito una contrazione costante da quando la sonda Voyager 2 lo ha visitato nel 1979; era abbastanza grande da inghiottire due Terre.

È quasi sicuramente più vecchia di qualsiasi essere umano vivente, almeno 187 anni, e potrebbe ancora “scatenarsi” sulla superficie del gigante gassoso dopo che tutti noi ce ne saremo andati.

Sulla Terra, la Grande Macchia Rossa quasi sfiorerebbe l’orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

Con una larghezza di 16.000 km, la Grande Macchia Rossa attualmente è larga 1,3 volte la Terra.

Hanno commentato gli astronomi di Hubble: “Tra le caratteristiche più sorprendenti nell’immagine ci sono i ricchi colori delle nuvole che si spostano verso la Grande Macchia Rossa, che ruota in senso antiorario tra due bande di nuvole. Queste due bande di nuvole, sopra e sotto la Great Red Spot, si stanno muovendo in direzioni opposte. La fascia rossa sopra e a destra (nord-est) della Grande Macchia Rossa contiene nuvole che si muovono verso ovest e intorno al nord della tempesta gigante. Le nuvole bianche a sinistra (sud-ovest) della tempesta si stanno spostando verso est a sud del punto.”

Immagine di Giove ripresa dalla sonda Cassini; sono indicate le principali bande, la Zona equatoriale e la Grande Macchia Rossa.

Bandeggio atmosferico

I sistemi nuvolosi di Giove sono organizzati in fasce orizzontali lungo le diverse latitudini. Si suddividono in zone, di tonalità chiara, e bande, le quali appaiono scure per via della presenza su di esse di una minore copertura nuvolosa rispetto alle zone e dal momento che le prime osservazioni di queste fasce risalgono a molti anni fa, gli astronomi si sono chiesti cosa ci sia al di sotto della facciata vorticosa del gigante per far persistere queste caratteristiche.

Animazione del movimento delle nubi di Giove, ottenuta tramite molteplici riprese della sonda Galileo. NASA

Hanno dichiarato i ricercatori: “Dalla parte opposta del pianeta, la banda di colore rosso intenso a nord-est della Grande Macchia Rossa e la banda bianca brillante a sud-est di essa diventano molto più deboli. I filamenti vorticosi visti attorno al bordo esterno della super tempesta rossa sono nuvole d’alta quota che vengono tirate dentro e intorno ad esso. Una caratteristica a forma di verme situata sotto la Great Red Spot è un ciclone, un vortice che gira nella direzione opposta a quella in cui gira la tempesta gigante. Un altro dettaglio interessante è il colore della banda larga all’equatore. Il colore arancione brillante può essere un segno che le nuvole più profonde stanno iniziando a schiarirsi, enfatizzando le particelle rosse nella foschia sovrastante. ”

Conclusioni

Queste osservazioni di Giove fanno parte del programma Outer Planet Atmospheres Legacy (OPAL), iniziato nel 2014.

Questa iniziativa consente a Hubble di dedicare tempo ogni anno all’osservazione dei pianeti esterni e fornisce agli scienziati l’accesso a una raccolta di mappe, che li aiuta a comprendere non solo le atmosfere dei pianeti giganti nel Sistema Solare, ma anche l’atmosfera del nostro pianeta e dei pianeti in altri sistemi planetari.

Suggeriamo la lettura di: La sonda Juno ci presenta il vero Giove

Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà il prossimo articolo. Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear.

La mia attrezzatura

Acquistando dai link qui sotto supporterai indirettamente The Marsican Bear

Le mie fotocamere

Canon EOS 760D

Polaroid Snap, Fotocamera Digitale a scatto istantaneo con Tecnologia di Stampa a Zero Inchiostro ZINK, Rosso
I miei obiettivi

Canon Obiettivo EF-S 17-55 mm f/2.8 IS USM

Sigma 258101, Obiettivo 105 mm f/2.8 Macro (Ex DG OS HSM) para Canon, Nero

Canon Teleobiettivo Compatto, 55-250 mm F/4-5.6 IS STM, Nero

Canon Obiettivo Zoom Universale, EF-S 18-55 mm 1:3.5-5.6 IS, 58 mm, Stabilizzato
Il mio zaino

Canon 300EG Zaino Monospalla

Il mio treppiede

Manfrotto MKCOMPACTADVBH Fotocamere digitali/film Nero treppiede

Flash

YONGNUO YN685 E-TTL HSS 1 / 8000s GN60 2.4G Speedlite Speedlight per Canon DSLR Compatibile con il Sistema Wireless YONGNUO 622C / 603

YongNuo yn622 C-kit wireless E-TTL flash Trigger kit con schermo LED per Canon tra cui 1 x yn622 C-tx controller and 1 x YN622 C Transceiver

Accessori

CP-Tech Bilore – Sistema di trasporto a cintura per fotocamere

B-Grip BGL Tracolla a Scorrimento, Nero

Canon BG-E18 Impugnatura Nero/Antracite

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here