Dai primi risultati sulla campagna contro l’abbandono dei microrifiuti, emerge a sorpresa un dato: gli escursionisti giovanissimi che frequentano il Parco sono dediti alla lettura e poco social.

Riportiamo il comunicato stampa rilasciato dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise:

Comunicato stampa:

I risultati della campagna contro l’abbandono dei microrifiuti.

Escursionisti giovanissimi, dediti alla lettura e poco social

Dai primi risultati sulla campagna contro l’abbandono dei microrifiuti, emerge a sorpresa un dato: gli escursionisti giovanissimi che frequentano il Parco sono dediti alla lettura e poco social.

In estrema sintesi questo è il primo risultato che salta all’occhio. Sulle 60 persone circa che hanno portato i microrifiuti trovati sui sentieri in uno dei punti di raccolta – Biblioteca del Parco, Centro Natura a Pescasseroli e Centro Lupo a Civitella Alfedena – in cambio di un libro, la percentuale più alta è rappresentata dai giovanissimi, età media 8/10 anni.

Su di essi e sulle famiglie infatti, la campagna ha avuto il migliore impatto con la maggiore partecipazione. I genitori, come da loro stessi riferito, attraverso questa iniziativa, hanno potuto trasmettere i valori del rispetto della natura e del riciclo ai propri figli, e, con i libri, li hanno tenuti lontano dai social network.

E, in linea con questo principio, molti genitori hanno preferito inviare la testimonianza fotografica via email anziché pubblicare la testimonianza della pulizia, sui social network, come invece richiesto dalla campagna. Possiamo dire che l’escursionista del Parco è poco social? Forse no, si può affermare però che si tratta di un segmento, sebbene piccolo, di frequentatori del Parco più attento alla sostanza che alla forma e che si differenzia rispetto all’uso talvolta smisurato, che in genere si fa, dei social network.

Il periodo di maggiore raccolta

Il periodo di maggiore raccolta è stato, come facilmente prevedibile, il mese di agosto ed i sentieri maggiormente battuti dai “turisti spazzini” sono stati i classici Val Fondillo e Camosciara. Ma vanno segnalate raccolte di micro rifiuti anche in Cicerana, Vallone Cavuto e lungo il lago di Barrea.  In cambio di 30 libri consegnati, sono stati raccolti 74 rifiuti singoli, suddivisi in svariate bottiglie di vetro, lattine, bidoncini in alluminio, scatolette di tonno, palline di carta stagnola, e tanto tanto altro ancora. Un numero inquantificabile di cartacce (fazzolettini, prodotti per l’igiene intima e scontrini), tappi di plastica e altri rifiuti sempre in plastica, sono stati comunque consegnati, dagli escursionisti, in Biblioteca, nonostante non rientrassero tra i materiali richiesti che erano, ricordiamolo, alluminio e vetro.

Partecipazione attenta e consapevole

La partecipazione attenta e consapevole dei turisti che hanno aderito e la promozione dell’iniziativa dalle Alpi alla Sicilia dove, in particolare, è stata riproposta da un’associazione isolana, colloca il progetto tra le buone pratiche da incrementare, considerati anche i contatti ricevuti dalla Biblioteca del Parco relativi a richieste di informazioni sull’iniziativa, da persone singole o associazioni interessate a riproporla in altre aree protette. Facendo tesoro dell’esperienza di questo primo anno, si potrà certamente migliorare iniziando dal coinvolgimento degli operatori turistici e commerciali del territorio per una più efficace diffusione del messaggio e per far crescere la responsabilità delle azioni che ognuno di noi può fare per salvaguardare il Pianeta.

Piccoli ma significativi gesti che aiutano a fare la differenza – afferma il Direttore del Parco

Luciano Sammaroneevidenziando due aspetti molto significativi: il futuro è in buone mani, visto che sono stati principalmente i giovanissimi ad aderire, e nelle buone mani ci devono essere soprattutto libri”.

Chiudiamo con le parole molto significative di un post dedicato all’iniziativa: civiltà e cultura viaggiano sullo stesso binario.

Comunicato stampa n. 33/2019

Pescasseroli, 17 ottobre 2019

La campagna, per quest’anno, iniziata il 1 agosto e terminerà il 30 ottobre 2019.

Suggeriamo la lettura di: Un libro per un rifiuto

Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà il prossimo articolo. Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear.

La mia attrezzatura

Acquistando dai link qui sotto supporterai indirettamente The Marsican Bear

Il mio portatile
Apple MacBook Air (13″, Processore Intel Core i5 dual-core a 1,6GHz, 256GB) – Grigio siderale.

Le mie fotocamere

Canon EOS 760D

Polaroid Snap, Fotocamera Digitale a scatto istantaneo con Tecnologia di Stampa a Zero Inchiostro ZINK, Rosso
I miei obiettivi

Canon Obiettivo EF-S 17-55 mm f/2.8 IS USM

Sigma 258101, Obiettivo 105 mm f/2.8 Macro (Ex DG OS HSM) para Canon, Nero

Canon Teleobiettivo Compatto, 55-250 mm F/4-5.6 IS STM, Nero

Canon Obiettivo Zoom Universale, EF-S 18-55 mm 1:3.5-5.6 IS, 58 mm, Stabilizzato
Il mio zaino

Canon 300EG Zaino Monospalla

Il mio treppiede

Manfrotto MKCOMPACTADVBH Fotocamere digitali/film Nero treppiede

Flash

YONGNUO YN685 E-TTL HSS 1 / 8000s GN60 2.4G Speedlite Speedlight per Canon DSLR Compatibile con il Sistema Wireless YONGNUO 622C / 603

YongNuo yn622 C-kit wireless E-TTL flash Trigger kit con schermo LED per Canon tra cui 1 x yn622 C-tx controller and 1 x YN622 C Transceiver

Accessori

CP-Tech Bilore – Sistema di trasporto a cintura per fotocamere

B-Grip BGL Tracolla a Scorrimento, Nero

Canon BG-E18 Impugnatura Nero/Antracite

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here