Da Marsica Meteo le previsioni meteo per sabato notte 2 e domenica 3 novembre 2019. Maltempo con clima ventoso. Rischio criticità in alcune aree della Marsica

Riportiamo le previsioni meteo, fornite da Marsica Meteo per questa notte e domani domenica 3 novembre 2019, riguardanti la Marsica:

⚫️ Previsioni meteo sabato notte – domenica 3 novembre ⚫️

👉 Maltempo con clima ventoso. Rischio criticità in alcune aree della Marsica (tutti i dettagli) ⚠️🔴

Una forte perturbazione sta per raggiungere il nostro territorio. Già da stasera arriveranno le prime piogge sparse sui settori meridionali, in estensione in nottata al resto della Marsica con rovesci intensi localmente temporaleschi. Non si escludono primi disagi con locali allagamenti.

Domenica 3 novembre

La giornata di domenica sarà compromessa dal maltempo. Le piogge saranno più probabili nel pomeriggio e in serata. ⚠️ Massima attenzione sui settori sud-occidentali del territorio, dove l’effetto “STAU” favorirà piogge continue e di moderata/forte intensità, come sul basso Carseolano, Monti #Simbruini, Valle_Roveto, #Vallelonga e #Pescasseroli. In queste zone c’è il rischio di disagi, locali frane o smottamenti (INT 2-3). Da monitorare il fiume Liri.

Altrove maltempo alternato a pause più asciutte senza particolari criticità (INT 1-2)

🚩⚠️ Venti di Libeccio in netto rinforzo con intensità moderata a bassa quota. Raffiche forti o molto forti soprattutto in quota. Prestare attenzione.

🌡 Temperature stazionarie.

Nota bene

Il nuovo “semaforo” a colori, che come ben sapete non rappresenta un’ allerta meteo (competenza esclusiva della Protezione Civile), ma mira solo ad indicare l’intensità dei fenomeni previsti sul territorio.
Giallo 👉 Fenomeni moderati
Arancione 👉 Moderati/forti
Rosso 👉 Forti o molto forti

Fonte: Marsica Meteo (pagina Facebook)

Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà il prossimo bollettino meteo. Iscrivetevi anche al canale Telegram per ricevere le nostre principali notizie direttamente sul tuo telefono. Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear.

YouTube: Presentazione canale The Marsican Bear

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione
Articolo precedenteVideo: Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise mostra il suo red carpet
Prossimo articoloVideo: il buongiorno in Abruzzo
Laureato in Scienze Ambientali e laureando nella magistrale di Biologia Ambientale è un vero appassionato della natura nella sua totalità. Fonda The marsican bear nel Marzo 2017 con l’utopico sogno di salvaguardare la Terra e far conoscere a più persone possibili le sue meraviglie, ma nel contempo mostrare la situazione critica che l’uomo ha creato su essa. Appassionato di fotografia, snorkeling, trekking e acquariofilia. Oltre ad essere fondatore e autore di The Marsican Bear, dal 2013 è collaboratore anche del più vasto e completo Magazine dedicato all’Acquario Marino italiano DaniReef.com, vantando un’esperienza ventennale nel mondo acquariofilo. La sua tesi in Scienze Ambientali era incentrata sui coralli con il titolo “Simbiosi tra Symbiodinium (Dinophyta) e Anthozoa (Cnidaria)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here