Da Marsica Meteo un nuova analisi sulla sequenza sismica di Balsorano-Sora generatasi in seguito al terremoto di Mw 4.4 del 07/11/2019. Continuano le scosse.

Riportiamo un nuovo aggiornamento sullo sciame sismico in atto nei pressi di Balsorano (AQ), fornito da Marsica Meteo:

🔔Aggiornamento sequenza sismica Balsorano (AQ) – 11/11/2019

▪️Breve analisi sulla sequenza sismica di Balsorano-Sora generatasi in seguito al #terremoto di Mw 4.4 del 07/11/2019. Continuano le scosse.

La zona di Balsorano-Sora rientra tra quelle ad alta pericolosità dell’appennino centrale.

▪️Come già spiegato nei giorni scorsi, la zona di BalsoranoSora rientra tra quelle ad alta pericolosità dell’appennino centrale. In particolare, l’epicentro dell’evento di Mw 4.4, che fino ad ora risulta l’evento principale della sequenza in corso, ricade in un’area che non risulta esser stata colpita direttamente da forti eventi storici, ma comunque si pone “a metà strada” tra alcuni forti terremoti storici dell’appennino centrale: il disastroso terremoto della Marsica del 1915 (M 7.0) a nord, generato dalla formosa e lunga faglia della Piana del Fucino; Le scosse del 1654 e 1349 a sud, nella zona tra il Sorano e il Molise.

Proprio perché nella zona non si sono avuti terremoti storici importanti, la possibilità di un forte terremoto risulta essere maggiore rispetto a zone già colpite in tempi più o meno recenti (vedi Piana del Fucino). Tuttavia i terremoti non possono essere previsti e nessuno potrà mai dirci se un terremoto ci sarà o se un terremoto non ci sarà (!).

Le scosse stanno continuando anche se con minor frequenza e intensità

▪️Per quanto riguarda lo sciame in atto, o meglio, la sequenza in atto, le scosse stanno continuando anche se con minor frequenza e intensità. Tutto ciò è normale (sarebbe preoccupante il contrario).

Tuttavia, c’è da segnalare che le repliche registrate dall’INGV, seppur numerose (oltre 100!), hanno avuto tutte una bassissima intensità, fatta eccezione per un 3.5 poche ore dopo l’evento principale.

➡️ Non sarebbe quindi strano se nei prossimi giorni o settimane si dovessero verificare ulteriori repliche udibili, anche intorno al 3/3.5 Richter.

Ovviamente, essendo i terremoti non prevedibili, bisognerà solo continuare a monitorare la situazione e vedere come evolverà nel tempo.

senza però arrivare ad individuare con certezza la faglia responsabile

▪️🔍 Inoltre, come vi avevamo anticipato, l’INGV in questi giorni ha analizzato attentamente la sequenza in corso, senza però arrivare ad individuare con certezza la faglia responsabile dell’evento. Questo perché non è affatto scontato attribuire una scossa ad una determinata faglia.

Di sicuro però, nel caso in cui le scosse dovessero continuare anche con eventi udibili e sopra il 3°, allora gli esperti dell’INGV potrebbero riuscire ad indicare con certezza la faglia responsabile e solo allora potremmo avere ulteriori informazioni.

Per il momento gli epicentri si sviluppano lungo una direzione est-ovest, non compatibile (per ora) con la faglia del Liri secondo l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

La profondità delle scosse (10-16 km) potrebbero a nostro avviso suggerire una faglia piuttosto grande, ma al momento non si possono fare ulteriori considerazioni.

Conclusione:

Il consiglio è quello di mantenere sempre alta l’attenzione, perché nessuno può dirci se il forte terremoto di Mw 4.4 del 7 novembre sia effettivamente l’evento principale o meno.

Cerchiamo di non allarmarci per un giorno e poi dimenticare il tutto dopo poche ore.

Cosa possiamo fare?

Nulla, o forse qualcosa si…

Possiamo ad esempio sfruttare queste scosse per migliorarci, per capire cosa possiamo fare per ridurre il rischio sismico visto che nulla possiamo fare per ridurre la pericolosità sismica, che è una cosa naturale. Ad esempio, ogni famiglia dovrebbe avere un piano di emergenza nella propria abitazione, una torcia sul comodino, luci di emergenza e soprattutto una borsa di emergenza con tutto il necessario al suo interno (acqua, cibo in scatola, farmaci, felpe, scarpe).

Suggeriamo la lettura di:

Da Marsica Meteo: ⚠️Aggiornamento sullo sciame sismico a Balsorano (Aq)

Analisi dello sciame sismico avvenuto a Balsorano (Aq)

Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà il prossimo articolo. Iscrivetevi anche al canale Telegram per ricevere le nostre principali notizie direttamente sul tuo telefono. Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear.

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here