Un nuovo genere e specie di uccello, Fukuipteryx prima, sono stati identificati da ossa fossili raccolte in Giappone.

 

Secondo un articolo pubblicato su Communications Biology il 14 novembre 2019, un fossile di un’antica specie aviaria, che non era ancora stata scoperta, contiene indizi sull’evoluzione di un osso della coda negli uccelli. Un team guidato dal paleontologo Takuya Imai dell’Università Prefetturale di Fukui ha trovato il fossile in una cava di Katsuyama, in Giappone, e ha chiamato la specie Fukuipteryx prima.

L’uccello delle dimensioni di un piccione visse durante il primo periodo Cretaceo, circa 120 milioni di anni fa. Questo è il primo fossile aviario di questo periodo che si trova al di fuori della Cina e potrebbe portare nuovi quesiti sull’evoluzione del volo.

Ha dichiarato il dott. Takuya Imai: “Il Fukuipteryx prima è un uccello non ornitotoracino ed è il primo record a nostra conoscenza al di fuori della Cina nord-orientale.”

Caratteristiche comuni con l’Archaeopteryx e con gli uccelli moderni

l fossile di F. prima condivide alcune caratteristiche con l’Archaeopteryx, il primo uccello noto, ma ha anche caratteristiche in comune con gli uccelli moderni, come la presenza del pigostilo, un piatto osseo fatto di vertebre fuse posizionato all’estremità della spina dorsale atto a sostenere le piume della coda.

Questa è una caratteristica fondamentale degli uccelli moderni, ma è assente in altri primi fossili di uccelli cretacei, come l’Archaeopteryx, che una volta era soprannominato “il primo uccello del mondo”.

Archeopteryx, trovato in Germania, visse durante il tardo Giurassico, circa 160-140 milioni di anni fa.

Archaeopteryx era un animale di transizione tra dinosauri e uccelli moderni, ha spiegato il prof. Imai.

In precedenza il pigostilo, si pensava che fosse un adattamento che consentiva agli uccelli di volare su lunghe distanze. Ma poiché è stato trovato completamente formato in F. prima, che, come l’Archaeopteryx privo di pigostilo, probabilmente poteva volare solo per brevi distanze, Imai e colleghi affermano che in realtà questo osso potrebbe essere solo un sottoprodotto dell’evoluzione delle code più corte e non un adattamento per volare su lunghe distanze.

Habitat

Ha dichiarato il dott. Takuya Imai: “L’uccello abitava un ambiente fluviale. Il clima era temperato. La regione era calda e umida per la maggior parte del tempo, con una stagione breve e secca. È del tutto possibile che l’uccello sia stato predato. Non conosciamo la sua dieta, in quanto non abbiamo contenuti intestinali. Mancavano anche le mascelle. ”

Conclusioni

A parte l’Archaeopteryx, gli uccelli primitivi erano stati precedentemente conosciuti solo dall’ecosistema del primo cretaceo nella Cina nord-orientale noto come Jehol Biota.

Il dott. Imai ha dichiarato: “La scoperta di Fukuipteryx aumenta ulteriormente la distribuzione geologica. Sembra che non siano limitati a un ambiente lacustre relativamente freddo e montuoso nell’alto Cretaceo della Cina nord-orientale, ma abitavano regioni più temperate e pianeggianti come quella rappresentata dalla Formazione Kitadani, molto probabilmente con altre specie diffuse intorno il globo.”

Journal reference:

Imai et al. 2019. An unusual bird (Theropoda, Avialae) from the Early Cretaceous of Japan suggests complex evolutionary history of basal birds. Commun Biol 2 (399); doi: 10.1038/s42003-019-0639-4

Iscrivetevi alla pagina facebook @themarsicanbear cosi che vi arrivi la notifica quando uscirà il prossimo articolo. Iscrivetevi anche al canale Telegram per ricevere le nostre principali notizie direttamente sul tuo telefono. Se volete, seguite anche il profilo instagram @themarsicanbear.

 

 

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here