Da Marsica Meteo la tendenza meteo per i prossimi giorni fino al 7 febbraio 2020. Ecco quello che ci aspetta nei prossimi giorni. Avremo a che fare con un meteo pazzo, tipico di fine marzo.

Riportiamo la tendenza meteo per i prossimi giorni fino al 7 febbraio 2020, fornita da Marsica Meteo:

Ecco quello che ci aspetta nei prossimi giorni. Avremo a che fare con un meteo pazzo, tipico di fine marzo:

Tra domenica 2 e lunedì 3 febbraio

Prima dovremo fare i conti con l’assurda rimonta dell’anticiclone su-tropicale, che garantirà anche sulla Marsica un clima tipicamente primaverile tra domenica 2 e lunedì 3 febbraio, con MAX localmente fin sui +14/+17°C (cielo però sporcato a tratti da nuvolosità innocua sui settori occidentali per infiltrazioni umide nei bassi strati).

Da Martedì 4 febbraio

Da Martedì 4 febbraio primi segnali di cambiamento, con un netto rinforzo dei ️venti da ovest e passaggio in serata di un fronte freddo che comporterà un primo deciso calo termico e improvviso breve maltempo.

Tra il 5 ed il 7 febbraio

Temperature che subiranno un ulteriore forte calo tra il 5 ed il 7 febbraio per l’arrivo di aria molto fredda artico continentale dai Balcani, sospinta da forti e gelide correnti da nordest.

Ci aspettiamo una variazione di temperatura rispetto ai giorni precedenti di circa venti gradi!

Ecco perché possiamo parlare di una vera e propria Burrasca dopo un periodo di quiete.

Come già detto però si tratterà solo di una breve fase invernale, dato che poi torneremo a condizioni di alta pressione.

Tra l’altro questa ondata di freddo non porterà nevicate diffuse sulla Marsica, come invece in tanti stanno paventando. Al momento infatti l’interpretazione dei modelli di riferimento ci indica delle possibili brevi nevicate solo sulla Marsica centro-orientale e soprattutto orientale, ma è ancora presto per i dettagli.

Lo staff di Marsica meteo

Fonte: Marsica Meteo (pagina Facebook)

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione
Articolo precedenteCoronavirus 2019-nCoV cosa c’è da sapere.
Prossimo articoloI Sauropodi a volte camminavano su due zampe?
Laureato in Scienze Ambientali e laureando nella magistrale di Biologia Ambientale è un vero appassionato della natura nella sua totalità. Fonda The marsican bear nel Marzo 2017 con l’utopico sogno di salvaguardare la Terra e far conoscere a più persone possibili le sue meraviglie, ma nel contempo mostrare la situazione critica che l’uomo ha creato su essa. Appassionato di fotografia, snorkeling, trekking e acquariofilia. Oltre ad essere fondatore e autore di The Marsican Bear, dal 2013 è collaboratore anche del più vasto e completo Magazine dedicato all’Acquario Marino italiano DaniReef.com, vantando un’esperienza ventennale nel mondo acquariofilo. La sua tesi in Scienze Ambientali era incentrata sui coralli con il titolo “Simbiosi tra Symbiodinium (Dinophyta) e Anthozoa (Cnidaria)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here