È stata scoperta una nuova specie e un nuovo genere di dinosauro strettamente correlato al Tyrannosaurus Rex: il Thanatotheristes degrootorum che camminava nelle pianure del Nord America circa 80 milioni di anni fa.

Thanatotheristes degrootorum. Image credit: Julius Scotonyi, Royal Tyrrell Museum.

Nello studio “A new tyrannosaurine (Theropoda:Tyrannosauridae) from the Campanian Foremost Formation of Alberta, Canada, provides insight into the evolution and biogeography of tyrannosaurids” pubblicato il 23 gennaio 2020 sulla rivista Cretaceous Research dai paleontologi dell’Università di Calgary e del Royal Tyrrell Museum, viene descritta la scoperta di un nuovo grande tirannosauro dell’Alberta, il Thanatotheristes degrootorum, un dinosauro predatore il cui nome significa “mietitore della morte“.

Viene affermato nello studio, che il fossile di 79 milioni di anni fa del Thanatotheristes, è il più antico tirannosauro conosciuto proveniente dal Nord America settentrionale ed è la prima nuova specie di tirannosauro identificata in Canada negli ultimi 50 anni.

Ha dichiarato il dott. François Therrien, coautore: “Siamo entusiasti di annunciare la prima nuova specie di tirannosauro scoperta in Canada negli ultimi 50 anni. L’ultimo tirannosauro descritto dal Canada fu Daspletosaurus nel 1970.”

(Julius Csotonyi / Università di Calgary e Royal Tyrrell Museum / AFP)

Thanatotheristes degrootorum

La specie appena identificata era lunga circa 8 m (leggermente più piccolo del Tyrannosaurus Rex) ma comunque relativamente grande e massiccio, e probabilmente predava grandi dinosauri erbivori, come lo Xenoceratopo (Xenoceratops foremostensis) e il Colepiocephale (genere appartenente al Pachycephalosauria).

Soprannominato Thanatotheristes degrootorum, l’antica creatura è il più antico tirannosauro conosciuto dal Canada e dal Nord America settentrionale.

Darla Zelenitsky, assistente professore di paleobiologia dei dinosauri presso l’Università canadese di Calgary, ha dichiarato: ” il mietitore di morte, abbiamo scelto questo nome che incarna quello che era questo tirannosauro, il più grande dinosauro conosciuto all’apice dei grandi predatori del suo tempo presenti in Canada. Il soprannome è diventato Thanatos.”

Ossa mascellari dei Thanatotheristes. Jared Voris

Il ritrovamento

Un cranio parziale e le ossa della mascella superiore e inferiore del nuovo tirannosauro sono stati trovati da John e Sandra De Groot, appassionati di paleontologia, nel 2010 vicino alla città di Hays.

Ha dichiarato John De Groot: “La mascella è stata una scoperta assolutamente sbalorditiva. Sapevamo che era speciale perché potevi vedere chiaramente i denti fossilizzati.

Ha aggiunto Sandra De Groot: “John diceva sempre che un giorno avrebbe trovato un teschio di dinosauro. Trovare la mascella è stato emozionante. Sentire che si tratta di una nuova specie, e vedergli dato il nome della nostra famiglia, è stato incredibile”.

Un nuovo gruppo di dinosauri 

I ricercatori hanno trovato tratti del cranio di Thanatotheristes degrootorum che non erano stati mai visti prima in altri tirannosauri.

Il fossile ha diverse caratteristiche fisiche, tra cui le creste lungo la mascella superiore, che lo distingue chiaramente come appartenente a una nuova specie.

Le prove diagnostiche hanno mostrato che Thanatotheristes degrootorum è un parente stretto di altre due specie di tirannosauri ben note, Daspletosaurus torosus e Daspletosaurus horneri. Tutte e tre le specie formano un nuovo gruppo di dinosauri chiamato Daspletosaurini.

Ha dichiarato Jared Voris, autore dello studio: “Questo gruppo aveva musi più lunghi, più profondi e più denti nella mascella superiore rispetto ai tirannosauri trovati negli Stati Uniti meridionali, che avevano facce più corte, simili a un bulldog.”

Aggiunge Therrien: “Con questa nuova specie, ora sappiamo che i tirannosauri erano presenti in Alberta prima di 77 milioni di anni fa. Possiamo dire dal cranio come Thanatotheristes degrootorum sia correlato agli altri tirannosauri più noti dell’Alberta.”

Autori dello studio, da sinistra: Darla Zelenitsky, Jared Voris, Caleb Brown e François Therrien. Museo reale Tyrrell

Conclusioni

Afferma Zelenitsky che le differenze nelle dimensioni, forma del cranio e altre caratteristiche fisiche tra i gruppi di tirannosauri di varie regioni geografiche possono essere adattamenti a diversi ambienti, tipo di preda disponibile e strategie di caccia.

“Alcune specie sono più adatte a determinati ambienti”, afferma Voris. “Ciò riduce la concorrenza e offre alle specie una migliore possibilità di sopravvivenza.”

Tale “provincialità” può essere vista anche negli ecosistemi moderni con leoni e tigri, aggiunge. I leoni si trovano in Africa e prediligono ambienti aperti di tipo savana, mentre le tigri si trovano in Asia e preferiscono ambienti boschivi.

La ricerca del team suggerisce anche che i tirannosauri non condividessero un tipo di corpo generale. Invece, gruppi di diverse specie di tirannosauro hanno sviluppato forme craniche distinte, dimensioni del corpo e altre caratteristiche fisiche, diffondendosi in diversi ambienti in cui ogni gruppo prosperava.

“Il prossimo passo è testare ulteriormente questa ipotesi e confrontare il modo in cui le specie di tirannosauro di varie regioni geologiche differivano”, afferma Voris.

Afferma il dott. Therrien “Questa scoperta è significativa perché colma una lacuna nella nostra comprensione dell’evoluzione del tirannosauro. Thanatotheristes degrootorum fornisce agli scienziati approfondimenti sull’albero genealogico del tirannosauro e mostra che i tirannosauri del Cretaceo di Alberta erano più diversi di quanto precedentemente noto.”

Journal reference:

  • Jared T. Voris et al. A new tyrannosaurine (Theropoda:Tyrannosauridae) from the Campanian Foremost Formation of Alberta, Canada, provides insight into the evolution and biogeography of tyrannosaurids. Cretaceous Research, published online January 23, 2020; doi: 1016/j.cretres.2020.104388

Seguici su:

La mia attrezzatura

Acquistando dai link qui sotto supporterai indirettamente The Marsican Bear

Il mio portatile
Apple MacBook Air (13″, Processore Intel Core i5 dual-core a 1,6GHz, 256GB) – Grigio siderale.

Le mie fotocamere

Canon EOS 760D

Polaroid Snap, Fotocamera Digitale a scatto istantaneo con Tecnologia di Stampa a Zero Inchiostro ZINK, Rosso
I miei obiettivi

Canon Obiettivo EF-S 17-55 mm f/2.8 IS USM

Sigma 258101, Obiettivo 105 mm f/2.8 Macro (Ex DG OS HSM) para Canon, Nero

Canon Teleobiettivo Compatto, 55-250 mm F/4-5.6 IS STM, Nero

Canon Obiettivo Zoom Universale, EF-S 18-55 mm 1:3.5-5.6 IS, 58 mm, Stabilizzato
Il mio zaino

Canon 300EG Zaino Monospalla

Il mio treppiede

Manfrotto MKCOMPACTADVBH Fotocamere digitali/film Nero treppiede

Flash

YONGNUO YN685 E-TTL HSS 1 / 8000s GN60 2.4G Speedlite Speedlight per Canon DSLR Compatibile con il Sistema Wireless YONGNUO 622C / 603

YongNuo yn622 C-kit wireless E-TTL flash Trigger kit con schermo LED per Canon tra cui 1 x yn622 C-tx controller and 1 x YN622 C Transceiver

Accessori

CP-Tech Bilore – Sistema di trasporto a cintura per fotocamere

B-Grip BGL Tracolla a Scorrimento, Nero

Canon BG-E18 Impugnatura Nero/Antracite

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here