I livelli di due principali inquinanti atmosferici si sono drasticamente ridotti da quando sono iniziati i blocchi in risposta alla pandemia di COVID-19, ma secondo una nuova ricerca un inquinante secondario – l’ozono a livello del suolo – è aumentato in Cina.

Due nuovi studi sulla rivista Geophysical Research Letters di AGU (advancing earth and space science) rilevano che l’inquinamento da biossido di azoto (NO2) nella Cina settentrionale, nell’Europa occidentale e negli Stati Uniti è diminuito del 60% nel 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Il biossido di azoto è un gas altamente reattivo prodotto durante la combustione che ha molti effetti dannosi sui polmoni. Il gas entra tipicamente nell’atmosfera attraverso le emissioni di veicoli, centrali elettriche e attività industriali.

Suggeriamo la lettura di: È troppo tardi per prevenire i cambiamenti climatici?

Oltre al biossido di azoto, uno dei nuovi studi rileva che l’inquinamento da particolato (particelle inferiori a 2,5 micron) è diminuito del 35% nella Cina settentrionale. Il particolato è composto da particelle solide e goccioline liquide che sono abbastanza piccole da penetrare in profondità nei polmoni e causare danni.

Calo delle emissioni probabilmente temporanee

Ha affermato Jenny Stavrakou, scienziata dell’atmosfera presso il Royal Belgian Institute for Space Aeronomy di Bruxelles e co-autore di uno degli articoli, che un calo così significativo delle emissioni non ha precedenti, poiché il monitoraggio della qualità dell’aria dai satelliti è iniziato negli anni ’90.

Gli unici altri eventi comparabili sono le riduzioni a breve termine delle emissioni cinesi dovute a rigide normative durante eventi come le Olimpiadi di Pechino del 2008.

Secondo i ricercatori i miglioramenti nella qualità dell’aria saranno probabilmente temporanei, ma i risultati offrono agli scienziati un assaggio di come potrebbe essere la qualità dell’aria in futuro, poiché i regolamenti sulle emissioni diventeranno più rigorosi.

Ha dichiarato Stavrakou: “Forse questo esperimento non intenzionale potrebbe essere usato per comprendere meglio le normative sulle emissioni. È una notizia positiva tra una situazione molto tragica”.

Aumento dei livelli di ozono superficiale in Cina

Secondo uno dei nuovi studi tuttavia, il calo dell’inquinamento da biossido di azoto ha causato un aumento dei livelli di ozono superficiale in Cina.

L’ozono è un inquinante secondario che si forma quando la luce solare e l’alta temperatura catalizzano reazioni chimiche nell’atmosfera inferiore. L’ozono è dannoso per l’uomo a livello del suolo, causando malattie polmonari e cardiache.

Nelle aree altamente inquinate, in particolare in inverno, l’ozono di superficie può essere distrutto dagli ossidi di azoto, quindi i livelli di ozono possono aumentare quando l’inquinamento da biossido di azoto diminuisce. Di conseguenza, sebbene la qualità dell’aria sia ampiamente migliorata in molte regioni, l’ozono di superficie può ancora rappresentare un problema, secondo Guy Brasseur, scienziato dell’atmosfera presso il Max Planck Institute for Meteorology di Amburgo, in Germania, e autore principale di uno dei nuovi studi.

Ha dichiarato Brasseur: “Significa che riducendo semplicemente il [biossido di azoto] e le particelle, non risolverai il problema dell’ozono”.

Emissioni in tutto il mondo

Stavrakou e i suoi colleghi hanno utilizzato misurazioni satellitari della qualità dell’aria per stimare i cambiamenti nell’inquinamento da biossido di azoto rispetto ai principali epicentri dell’epidemia: Cina, Corea del Sud, Italia, Spagna, Francia, Germania, Iran e Stati Uniti.

Hanno scoperto che l’inquinamento da biossido di azoto è diminuito in media del 40 percento nelle città cinesi e del 20-38 percento in Europa occidentale e negli Stati Uniti durante il blocco del 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019.

Tuttavia, lo studio ha rilevato che l’inquinamento da biossido di azoto non è diminuito sull’Iran, uno dei paesi più colpiti.

Gli autori sospettano che ciò sia dovuto al fatto che i blocchi completi non erano in atto fino alla fine di marzo, e gli ordini di soggiorno a casa erano in gran parte ignorati. Gli autori hanno visto un calo delle emissioni durante le vacanze di Capodanno iraniano dopo il 20 marzo, ma questo calo si osserva durante la celebrazione ogni anno.

Qualità dell’aria in Cina

Il secondo studio ha esaminato i cambiamenti della qualità dell’aria nella Cina settentrionale, dove è stato segnalato per la prima volta il virus e dove i blocchi sono stati più severi.

Brasseur ha analizzato i livelli di biossido di azoto e diversi altri tipi di inquinamento atmosferico misurati da 800 stazioni di monitoraggio della qualità dell’aria a livello del suolo nel nord della Cina.

Brasseur e il suo collega hanno scoperto che l’inquinamento da polveri sottili è diminuito in media del 35% e il biossido di azoto è diminuito in media del 60% dopo l’inizio dei blocchi il 23 gennaio.

Tuttavia, hanno riscontrato che la concentrazione media di ozono superficiale è aumentata di un fattore di 1,5-2 nello stesso periodo di tempo. A livello del suolo, l’ozono si forma da reazioni complesse che coinvolgono biossido di azoto e composti organici volatili (COV), gas emessi da una varietà di prodotti domestici e industriali, ma i livelli di ozono possono anche essere influenzati dalle condizioni meteorologiche e da altri fattori.

Journal References:

  • M. Bauwens, S. Compernolle, T. Stavrakou, J.‐F. Müller, J. Gent, H. Eskes, P. F. Levelt, R. A, J. P. Veefkind, J. Vlietinck, Huan Yu, C. Zehner. Impact of coronavirus outbreak on NO2 pollution assessed using TROPOMI and OMI observations. Geophysical Research Letters, 2020; DOI: 10.1029/2020GL087978
  • Xiaoqin Shi, Guy P. Brasseur. The Response in Air Quality to the Reduction of Chinese Economic Activities 1 during the COVID-19 Outbreak. Geophysical Research Letters, 2020;

Seguiteci su:

La mia attrezzatura

Acquistando dai link qui sotto supporterai indirettamente The Marsican Bear
Il mio portatile
Apple MacBook Air (13″, Processore Intel Core i5 dual-core a 1,6GHz, 256GB) – Grigio siderale.
Le mie fotocamere
Canon EOS 760D
Polaroid Snap, Fotocamera Digitale a scatto istantaneo con Tecnologia di Stampa a Zero Inchiostro ZINK, Rosso

I miei obiettivi

Canon Obiettivo EF-S 17-55 mm f/2.8 IS USM

Sigma 258101, Obiettivo 105 mm f/2.8 Macro (Ex DG OS HSM) para Canon, Nero

Canon Teleobiettivo Compatto, 55-250 mm F/4-5.6 IS STM, Nero

Canon Obiettivo Zoom Universale, EF-S 18-55 mm 1:3.5-5.6 IS, 58 mm, Stabilizzato

Il mio zaino
Canon 300EG Zaino Monospalla
Il mio treppiede

Manfrotto MKCOMPACTADVBH Fotocamere digitali/film Nero treppiede

Flash

YONGNUO YN685 E-TTL HSS 1 / 8000s GN60 2.4G Speedlite Speedlight per Canon DSLR Compatibile con il Sistema Wireless YONGNUO 622C / 603
YongNuo yn622 C-kit wireless E-TTL flash Trigger kit con schermo LED per Canon tra cui 1 x yn622 C-tx controller and 1 x YN622 C Transceiver Accessori

CP-Tech Bilore – Sistema di trasporto a cintura per fotocamere

B-Grip BGL Tracolla a Scorrimento, Nero
Canon BG-E18 Impugnatura Nero/Antracite

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here