È arrivato il momento di rispondere a due domande, che tantissimi di voi stanno ponendo in questi giorni, ma intanto vi annunciamo che a breve potrete leggerci anche su carta riciclata al 100%.

Di Pietro Comeri

Finalmente ci siamo

Da molti mesi sto lavorando a questo progetto incredibile con una squadra di persone straordinarie. Ora è il momento di svelarti ogni cosa.

Sai che da oggi puoi concretamente:

  • riforestare,
  • proteggere i boschi,
  • ricostruire interi ecosistemi,
  • combattere l’inquinamento,
  • proteggere e aumentare la biodiversità

stando comodo come un pascià sulla poltrona di casa tua sfogliando una rivista?

🌲🐻✴️ Finalmente ci siamo ✴️🐻🌲Pietro ComeriDa molti mesi sto lavorando a questo progetto incredibile con una squadra di persone straordinarie. Ora è il momento di svelarti ogni cosa.Sai che da oggi puoi concretamente:🌳 riforestare,🌲proteggere i boschi,🍃ricostruire interi ecosistemi,🌈combattere l'inquinamento,🐝proteggere e aumentare la biodiversitàstando comodo come un pascià sulla poltrona di casa tua sfogliando una rivista?Vuoi sapere come?Clicca il link qui sotto e iscriviti alla priority list per avere tutte le informazioni su questo progetto letteralmente RIVOLUZIONARIO!Clicca sul link!👇👇👇➡️ https://www.aspisclub.com

Pubblicato da The Marsican Bear su Martedì 19 maggio 2020

Vuoi sapere come?

Come funziona il progetto Nuove Antiche Foreste?

In che modo è legato a un progetto editoriale?

Come posso far crescere nuove foreste se resto sulla poltrona a sfogliare una rivista?

Mettiti comodo, ora saprai ogni cosa.

Nuove Antiche Foreste è un progetto ambientale gestito da Città di Smeraldo Aps che ha come obiettivo la ricostruzione di parti dell’antica foresta planiziale ormai scomparsa.

Foresta planiziale

È una foresta mista con prevalenza di querce e con specie rustiche indigene: Olmo campestre, acero campestre, frassino maggiore, pioppo bianco, pioppo nero, ontano, salice, ecc. Queste foreste, sono tipiche delle aree pianeggianti e un tempo coprivano tutta la pianura padana. Tali foreste oggi sono sostanzialmente scomparse a causa dello sfruttamento dell’uomo. Sia direttamente per la produzione di legna da ardere, materiale da costruzione e, curiosamente, di ghiande per l’alimentazione animale.

Sia indirettamente con la conversione di queste foreste in terre coltivabili. Pratica iniziata migliaia di anni fa, intensificandosi nel periodo romano, e concludendosi solo in epoca moderna.

Parliamo di piantare alberi?

In effetti parliamo di molto, molto di più.

Parliamo di ricostituire interi ecosistemi nelle zone più inquinate d’Italia che tengano a mente non solo l’elemento albero quale veicolo per contrastare la CO2, ma come elemento “vivo” inserito in un sistema complesso che difenda e aumenti la biodiversità.

Proprio oggi è la giornata mondiale della Biodiversità e mai come orai dobbiamo essere consapevoli che piantare alberi non basta se vogliamo fare qualcosa di concreto e rivoluzionario.

Con un video domani ti spiegherò meglio la filosofia che c’è dietro al progetto NAF.

Legata a doppio filo con NAF, nasce un magazine diverso da ogni altro.

Un magazine che potrai leggere dal tuo tablet, ma che potrai anche “vivere”, sfogliandone le pagine ruvide e opache in carta riciclata al 100%.

Un magazine che dà voce non solo al progetto, ma anche alle foreste, agli alberi, alla Natura, attraverso la penna di scienziati, biologi, botanici, ecologi, medici, zoologi, entomologi, filosofi, poeti, artisti e grandi giornalisti.

Un magazine interattivo, che integra agli articoli, contenuti esterni, video, pagine web per approfondire.
Un magazine che impareremo a conoscere in modo approfondito nei prossimi giorni.

SIMBIOSI

Nasce con questi focus “SIMBIOSI, la prima rivista che dà vita a nuove foreste ed ecosistemi”.

Metti un like alla pagina ufficiale Simbiosi Magazine e scopri insieme a noi nei prossimi giorni come Simbiosi e il progetto NAF, con l’aiuto di tutti, potranno cambiare le cose.

Se non l’hai ancora fatto iscriviti alla priority list per avere tutte le informazioni in anteprima e la possibilità di accedere al magazine prima di tutti dal 29 maggio

Iscriviti subito 👉 www.aspisclub.com

Condividi questo articolo e fai crescere la nostra community!

Pietro Comeri

Fin da piccolo, grazie all’insegnamento di genitori e nonni, ama in modo viscerale boschi e montagne. Imprenditore e organizzatore di eventi da oltre un decennio, si è da sempre dedicato alla vendita e alla produzione artigianale. Per oltre 15 anni, fino al 2016, è stato presidente di una delle associazioni di rievocazione storica dell’età del ferro più importanti del panorama nazionale. Nel 2019, spinto dalla necessità di far qualcosa per l’emergenza ambientale, crea il brand di t-shirt Aspis Wear, con lo scopo ulteriore di sostenere il progetto “Nuove Antiche Foreste”. Nel 2019 insieme ad altri compagni di viaggio fonda l’associazione Città di Smeraldo Aps, che gestisce in totale trasparenza tale ambiziosa iniziativa.

The Marsican Bear

Come partecipa The Marsican Bear a questo progetto? Su Simbiosi avrò l’onore di occuparmi della rubrica sul clima e il cambiamento climatico, che ho deciso di chiamare In-Coscienza Climatica.

A breve potrete leggerci anche su carta riciclata al 100%.

Seguiteci su:

YouTube:

Dal momento che sei qui ... ... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Più persone stanno leggendo il The Marsican Bear, ma non abbiamo entrate. E a differenza di molti media, vogliamo mantenere il nostro servizio completamente gratuito. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto. La divulgazione scientifica indipendente impegna molto tempo, denaro e duro lavoro. Ma lo facciamo perché crediamo che il nostro progetto sia importante. The Marsican Bear è indipendente dal punto di vista editoriale. La nostra divulgazione è libera da pregiudizi commerciali e non è influenzata da proprietari, politici o azionisti. Nessuno modifica il nostro editor. Nessuno dirige la nostra opinione. Questo è importante perché ci consente di divulgare in modo totalmente obiettivo. È ciò che ci rende diversi rispetto a tanti altri media, in un momento in cui i rapporti attendibili e onesti sono fondamentali. Se tutti quelli che leggono i nostri articoli, aiutano a sostenerlo, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Con un minimo di € 1, puoi supportare il The Marsican Bear - e richiede solo un minuto. Grazie. Link per donazione: Donazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here